Graffi sui mobili di legno: ecco come eliminarli

 

In tutte le case è presente almeno un mobile di legno: il tavolo della sala, la scrivania dello studio o il mobile dell’ingresso. Ogni giorno, tocchiamo questi mobili per le ragioni più diverse, li usiamo, li esponiamo e per questo sono spesso sottoposti ai graffi.

Ma ecco come correre ai ripari con qualche accorgimento anti-graffio. Se il mobile graffiato è d’epoca –  e quindi ha un certo valore – converrà rivolgersi a un esperto restauratore. Altrimenti,  possiamo anche correre il rischio di provarci da sole.

Spolverare bene la parte rovinata e laviamo il punto incriminato con un prodotto ad asciugatura rapida per evitare la formazione di umidità.

Pulire i mobili di legno
Pulire i mobili di legno

A questo punto prendiamo uno strofinaccio pulito o un panno in microfibra, versiamoci sopra un pochino di olio e strofiniamo sui graffi il tempo necessario per avere dei risultati soddisfacente.

Per i graffi molto superficiali sarà sufficiente usare un lucidante pigmentato per mobili applicato con un panno pulito. Se il nostro mobile in legno ha i bordi sciupati possiamo invece risolvere il problema usando dei marker per il ritocco del colore, che servono proprio a coprire graffi e segni d’usura.

Dopo aver passato il pennarello attendiamo i tempi indicati sulla confezione e applichiamo e uno strato di cera finale. Se il graffio che vogliamo eliminare è particolarmente profondo il consiglio è di usare la cera di una tonalità di colore che sia compatibile con quella del legno da riparare.

Basterà strofinare la stecca di cera fino a quando tutto il graffio sarà completamente riempito. Stiamo attenti a riempire il solco in modo che non trabocchi: se viene usata una quantità eccessiva di cera si può togliere con una spatola.

di Marianna Feo