Guardate questa ragazza guarita dalla anoressia, non crederete ai vostri occhi. Brava e bellissima.

‘’Sono grassa, non troverò mai un ragazzo’’. Pesa 30 chili e ha tantissimo spazio tra le cosce: a forza di mangiare solo gallette di riso e insalata, è riuscita a ottenere il corpo scheletrico che sognava. Ora quando passa, tutti la guardano e la ragazza crede che la loro sia invidia. Dopo anni di ossessioni, però, riesce a guarire dall’anoressia. Ci riesce così. Bravissima (e splendida)

Home > Lifestyle > Guardate questa ragazza guarita dalla anoressia, non crederete ai vostri occhi. Brava e bellissima.

Questa è la storia di Emmelle Lewis, una studentessa di psicologia caduta nelle grinfie dell’anoressia dall’età di 15 anni. A 22 anni era già stata ricoverata per ben 7 volte in ospedale. Il suo problema la faceva vedere grassa e brutta, anche quando arrivò a pesare solo 30 chili.

Ora Emmelle, vuole raccontare la sua storia, affinchè altre ragazze non commettano i suoi sbagli. Quando si è ammalata, si vedeva grassa ed orrenda, e non riusciva a trovare un ragazzo, così decise di mettersi a dieta.

La ragazza, oltre ad andare in palestra, si mise a dieta ferrea ad arrivare al punto di mangiare solo gallette di riso ed insalata. Quando arrivò a pesare 30 chili, doveva comprare gli abiti nei negozi per bambini. ‘’È cominciato tutto quando ero alle superiori, ho iniziato a dimagrire per sentirmi più bella e per trovare un fidanzato” racconta la ragazza che, adesso che è guarita, scende nei dettagli atroci della sua malattia.

‘’Quando ero malata non mi rendevo di stare male: volevo solo essere magrissima e avere una vita normale. Tutti quelli che mi dicevano che avevo bisogno di aiuto, erano per me dei nemici invidiosi: ero certa che volessero rovinarmi la vita”.

‘’Non mi sentivo debole anche se il mio corpo era come quello di una bambina. L’unica cosa che mi faceva soffrire tantissimo era il freddo”. ‘’Portavo il mio cane a passeggio due volte al giorno per 30 minuti; facevo centinaia di addominali e yoga ogni mattina’’. ‘’Mi spacciavo per vegana così da poter mangiare solo frutta e verdura e non dover dare spiegazioni a nessuno’’.

La sua vita cambia quando inizia a vedere le foto delle ragazze che hanno sconfitto la malattia, capisce così che non vuole morire e dice a tutti di voler sconfiggere l’anoressia.

‘’Ricordo ancora la tristezza che provavo quando soffrivo di anoressia: mi sentivo morire, passavo le giornate sdraiata sul letto e mi rendevo conto di non aver concluso nulla’’. ‘’Ancora oggi ho delle brutte giornate e mi vedo brutta, ma tutto passa in fretta e cerco di pensare ad altro quando accade. Cerco di pensare positivo ed essere forte’’.

‘’Ho capito che l’anoressia mi faceva pensare pensieri sbagliati così ho lottato strenuamente per eliminarli. La vita è troppo breve per essere sprecata in questo modo: voglio che tutte le ragazze lo sappiano”.