Ha mangiato il suo cibo preferito ma poco dopo ha sentito il suo stomaco esplodere.

Mangiare quello che ci piace di più, è sempre quello che desideriamo fare, è una cosa piuttosto ovvia, no? Ma bisogna csempre stare attenti ai cibi crudi o poco cotti, perché vanno cucinati e puliti bene, e, purtroppo, non è una cosa che fanno tutti. Lo spiacevole episodio che vi raccontiamo oggi è capitato a Jenette LeBlanc, una povera donna che vuole informare il mondo. Le immagini di ciò che le è successo, sono molto forti e potrebbero turbare la vostra sensibilità. Per cui, proseguite solo se ve la sentite…..



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

Era della Louisiana, negli Stati Uniti, aveva cinquanta cinque anni. A settembre, la donna era andata ad un mercato vicino casa a comprare il pesce per un pranzo di famiglia. Aveva acquistato anche le ostriche e mentre erano seduti a tavola, Jenette, ricorda la sua amica Karen Bowers, che ne aveva mangiate più di dodici. Ad un certo punto, dopo il pranzo, la donna ha iniziato a sentirsi male e ad avere strani dolori allo stomaco. Inizialmente la famiglia della donna, credeva che fosse una reazione allergica e quindi hanno preso la cosa sotto gamba… ma con il passare dei giorni Jenette, non faceva altro che peggiorare e così sono stati costretti a portarla in ospedale. Lì i medici hanno scoperto che la donna aveva mangiato un batterio chiamato Vibrione, che mangia la carne. I dottori, hanno detto alla famiglia che questo tipo di batterio, viene preso se si mangiano cibi crudi o poco cotti. Quindi hanno ricollegato tutto alle ostriche. Jenette è stata ricoverata in ospedale per ventuno giorni, ma per lei non c’è stato nulla da fare ed è morta il quindici ottobre 2017. Nessuno della famiglia era a conoscenza dell’esistenza di questo devastante batterio, anche perché dicono di aver sempre mangiato il pesce, guardate il video della storia:

I medici hanno fatto una scoperta che fatto venire i brividi a tutta la famiglia della donna:

Le ostriche che ha mangiato la donna sono la causa del batterio che ha preso e che ha divorato tutto il corpo della donna dall’interno.

Ora i figli di Jenette, stanno raccogliendo fondi per iniziare una campagna per denunciare i rischi di questo batterio micidiale, perché se avessero saputo prima dell’esistenza di questo, avrebbero potuto salvare la donna!

Aiutaci a diffondere questo messaggio, condividete!