“Ho iniziato ad avere davvero paura e l’ho portato subito in ospedale”

Home > Lifestyle > “Ho iniziato ad avere davvero paura e l’ho portato subito in ospedale”

Oggi non ci meravigliamo più di nulla, intorno a noi c’è solo schifo e c’è qualcosa che riesce a dominare la nostra vita, purtroppo, è la droga. La tossicodipendenza sta diventando una piaga sempre più potente e il solo pensiero che un giorno i nostri figli dovranno vivere in mezzo a tutto ciò, ci leva il fiato.

 

L’episodio che vogliamo raccontarvi oggi, è accaduto all’interno del Mc Donald’s in Canada. Un mamma si trovava con il suo bambino di tre anni, a uno dei tavolini del locale, mentre aspettavano il pranzo. Improvvisamente, mentre giocava, il bambino ha iniziato a piangere disperato, affermando di essersi fatto male. A quel punto, come ogni mamma, la donna è accorsa dal suo bambino, ma quando ha guardato a terra, è rimasta sconvolta. C’era un siringa usata ed era proprio con quella che il bambini si era ferito. Cominciando ad immaginare il peggio, ha portato subito il bambino al pronto soccorso. Non sapeva se quella siringa potesse essere infetta. Il direttore del fast food, Wayne Krawchuk, ha preso molto seriamente l’accaduto e sta cercando di risolvere la situazione e di scoprire perché quella siringa è stata lasciata lì e se è stato un atto intenzionale. Fortunatamente, il bambino, dopo accurati esami, è risultato stare bene. L’episodio ha scatenato la reazione dei genitori di tutto il mondo. C’è chi si è indignato, dinanzi allo schifo in cui viviamo, ma c’è stato anche chi ha criticato questi due genitori, perché non dovevano perdere di vista il bambino nemmeno per un secondo.

I bambini giocano, esplorano e il Mc Donald’s è dotato di aree apposite per bambini, sia interne che esterne.

Un attimo di distrazione può capitare ad ogni genitore, di certo non potevano immaginare che l’avrebbero ritrovato a giocare con una siringa!

La cosa più importante, è che il bambino stia bene e che che per i due genitori, sia stata solo una gran paura.