I danni dell’endometriosi

I danni dell'endometriosi. È una malattia subdola e invisibile che colpisce milioni di donne, una ragazza ci racconta com'è avere l'endometriosi e come vincerla

Home > Lifestyle > I danni dell’endometriosi

Nonostante sembri una malattia invisibile, i danni dell’endometriosi sono innumerevoli e dolorosi. Vogliamo raccontarvi la straziante storia di una donna affetta da endometriosi. In poche conoscono questa subdola patologia ma dopo aver letto questo articolo forse molte di voi si rispecchieranno nel dolore di questa donna. Circa due milioni nel Regno Unito ne sono affette e 1 su 10 in Italia.

La storia che stiamo per raccontarvi vede come protagonista Sinead Smythe, una giovane ragazza inglese affetta dalla cosiddetta malattia invisibile. La ragazza ha condiviso con coraggio la paralizzante realtà del vivere con l’endometriosi e ha usato delle immagini molto forti per mostrare la sua lotta.
Con l’endometriosi il tessuto che avvolge l’utero, l’endometriosi, si va a formare fuori dall’utero e causa dolori fortissimi e infiammazioni. Sinead ha condiviso la sua storia su una pagina Facebook, infatti anche in Italia sono molti dedicati a questa patologia in cui le donne possono condividere consigli tra loro e sostenersi a vicenda.

donna-endometriosi

La donna ha caricato su Facebook una foto del suo addome ricoperto da lividi, le parole sono state di grandissimo effetto: “solo perché l’endometriosi è invisibile non significa che non ci sia. Immagina il tuo stesso corpo che si ribella a te. Immagina una specie di cancro che non ti ucciderà ma con cui dovrai convivere per sempre. Immagina di scoprire che non esiste una cura. Immagina di sapere che dovrai convivere con lei per il resto della tua vita. Immagina di ricevere costantemente informazioni sbagliate da parte dei medici”

ragazza-operazione

A Sinead è stata diagnosticata l’endometriosi nel 2016, anno in cui è iniziata la sua angoscia e paura per la sua potenziale inferitili. L’unica speranza per Sinead viene dalle parole dei medici: “avere un bambino potrà farti star meglio, ma nel tuo futuro ci sarà un isterectomia”

cicatrici

Provare ad avere un bambino con scarsi risultati inoltre provoca depressione e ansia. Sinead è stata coraggiosa e ha voluto incoraggiare tutte le donne con la stessa patologia, motivo per cui i suoi post sono stati così condivisi. Sinead ha dichiarato: “il dolore che si sente è come fuochi di artificio intrappolati nel corpo che all’improvviso esplodono. Sembra un gatto che sta cercando di strapparti la pelle di dosso. Sembra che i tuoi organi siano per essere scolpiti, è un dolore che ti rende fisicamente inabile. Un dolore così orribile che ti farà sentire inadeguata per anni perché nessuno ti crede. Spero che questo messaggio arrivi a tutte le donne e che tutte voi possiate trovare la forza di reagire”

prima-endometriosi

Alla fine Sinead ha dovuto subire un intervento per arrivare a una diagnosi completa, durante il quale i chirurghi sono stati in grado di togliergli parte della malattia. Non sapeva che fosse una malattia recidiva ed infatti tre mesi dopo il dolore è tornato. L’endometrio non smette mai di crescere negli organi circostanti l’utero. Per ora Sinead ha rinunciato all’isterectomia nella speranza di riuscire ad avere un bimbo prima o poi.

Sinead ha creato un gruppo di sostegno per tutte le donne come lei, per non sentirsi sola e per dare a tutte la possibilità di sfogarsi in tutta serenità.