I genitori si separano: 14enne toglie la vita alla mamma nel sonno, con un coltello

Che storia davvero tremenda!

Dalla provincia di Ascoli Piceno ci arriva una storia davvero assurda. Una ragazzina di 14 anni ha preso in mano un coltello e, in piena notte, ha accoltellato la mamma che stava dormendo. Pare che tutto sia nato dal fatto che per lei la separazione dei genitori aveva creato molte sofferenze. La ragazzina non stava sicuramente attraversando un periodo tranquillo.


Le prime indagini dei Carabinieri, arrivati a Centobuchi di Montepradone, dopo aver ricevuto una telefonata della stessa vittima, la ragazzina di 14 anni avrebbe atteso che la mamma si addormentasse per accoltellarla, colpendola all’avambraccio e a una mano con un coltello da cucina. Ricoverata presso il pronto soccorso dell’Ospedale di San Benedetto del Tronto, alla donna sono stati applicati dei punti di sutura per le ferite riportate a un braccio durante l’accoltellamento. La prognosi è di 8 giorni. Le ferite, per fortuna, non era gravi o profonde.



ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

I Carabinieri, i primi a intervenire dopo l’accoltellamento da parte della ragazzina, non conoscono ancora il motivo del folle gesto, anche se la separazione dei genitori e la scuola che stava per cominciare potrebbero essere tra le cause scatenanti. Da quello che si apprende, l’adolescente non aveva un bel rapporto con la mamma di origini sudamericane, verso la quale provava astio e rabbia, non voleva stare con lei e avrebbe preferito andare a vivere con il padre.

Proprio in quel fine settimana la ragazzina avrebbe dovuto rimanere a dormire dalla madre, come da accordi presi tra i genitori, ma lei non voleva, si era più volte rifiutata. Poi durante la notte il folle gesto.

La ragazzina è già stata visitata da uno psicologo e ora è affidata ai servizi sociali del suo comune ed è ospite di un centro di accoglienza.

La Procura per i Minori di Ancona ha anche aperto un fascicolo a suo carico per lesioni gravi.