I lavoratori italiani dovrebbero staccare la spina

Corona invita le aziende ad accogliere l'appello.

Home > Lifestyle > I lavoratori italiani dovrebbero staccare la spina

I lavoratori italiani sono sempre connessi, anche quando non sono al lavoro. Grazie alla campagna WOOOHOOO, birra Corona lancia l’appello alle aziende per incentivare i propri dipendenti a staccare la spina e spegnere la tecnologia, per riconnettersi con gli altri fuori dall’ufficio. Microsoft e Discovery le prime ad aderire. In vista del primo maggio, il giorno in cui si celebra la Festa dei Lavoratori e si parla di diritti dei lavoratori e doveri dei datori di lavoro, ecco un’iniziativa davvero molto importante e da sostenere.

I dati emersi dalla ricerca OnePoll commissionata a marzo 2018 a livello internazionale da Corona su un campione statistico di 15.000 impiegati in lavori d’ufficio (50% uomini e 50% donne) in 11 paesi (in Italia hanno risposto 2000 persone) ci svelano com’è la vita dei lavoratori italiani. Anche se, a dire il vero, basterebbe dare un occhio in ogni ufficio!

Nel nostro paese le persone si sentono in colpa quando prendono permessi dal lavoro o le meritate ferie. I lavoratori italiani trascorrono oltre il 95% delle loro vite al chiuso e passano solo un’ora al giorno all’aperto. Tutti i lavoratori sentono il bisogno di disconnessione, di sconnettersi un po’ dalla tecnologia e dal lavoro.

Corona da sempre sostiene l’importanza di trascorrere tempo all’aria aperta per riconnettersi alla propria parte migliore e perciò, quest’anno, lancia la campagna internazionale WOOOHOOO, facendo appello alle aziende per incoraggiarle a dare tempo libero ai propri dipendenti, per staccare dalla routine quotidiana, passare tempo fuori e godersi più spesso un aperitivo al tramonto insieme ad amici e colleghi.

La campagna vuole lanciare un messaggio forte e chiaro per imparare a sconnetters. Tre grandi attività sono state ideate: un generatore automatico di Out of Office dal tono ironico ed irriverente, il primo evento di welfare aziendale, unico nel suo genere, il 3 maggio a Milano, in piazza Gae Aulenti e una campagna di affissioni a Milano, Torino, Roma e Napoli.

Che dite, è ora di sconnetterci?