I medici credono di aver fatto nascere un bambino sano, poi guardano il cordone ombelicale e cade il gelo nella sala.

I 9 mesi di gravidanza che ogni genitore vive, possono essere felici e snervanti al momento stesso..Tutto quello che accade durante questo periodo, è di vitale importanza perchè è il periodo nel quale il bambino si forma, ed ogni arresto del feto, può portare a danni inimmaginabili.


Questo periodo ci porta molta ansia, perchè non possiamo sempre sapere cosa stia succedendo al piccolo, ma nonostante ciò cerchiamo di viverlo sempre nella maniera migliore e rilassante. Ci sono tantissime cose che possono accadere durante la gravidanza, e solo il fatto di sapere che ci sia una vita da far nascere, ci rende dei genitori felici e meravigliosi.

Ma molte volte, la natura ci va contro e ci crea un problema meno desiderabile. Alcuni incidenti durante la gravidanza, sono causati da difetti o malattie genetiche. A volte, invece, sono legati solo da un piccolo nodo.

Nell’utero madre e figlio sono interconnessi tra di loro, attraverso il cordone ombelicare, che trasporta al feto tutto ciò di cui ha bisogno. Trasporta sostanze nutritive per il bambino e dispone di rifiuti in modo che il bambino si sviluppi correttamente.

Tuttavia molte volte, capita che il cordone nei bambini più “vivaci”, possa avvolgersi intorno al collo o alla testa del bambino, e raramente annodarsi. Ci sono diverse storie d’orrore in cui il bambino nasce morto a causa di questo. Nel 2015, un utente di internet, pubblica su un forum il miracolo della nascita di suo figlio.

L’uomo era euforico quando vide che il suo bambino respirava e stava bene. Ma quando il medico guardo meglio, l’atmosfera cambiò. Il cordone del piccolo era annodato in un nodo perfetto. All’inizio tutti si preoccuparono, ma poi tirarono un sospiro di sollievo, perchè il bambino stava effettivamente bene.

“Sbrigati padre, a scattare una foto il vostro bambino è un miracolo”, il medico ha detto al papà. E vedendo le immagini non si può che essere d’accordo con il medico. E’ un vero miracolo che il bambino sia sopravvissuto nonostante il nodo.