Il pattinatore Denis Ten, medaglia di bronzo alle Olimpiadi invernali, è stato ucciso

Il venticinquenne ha vinto la prima medaglia di pattinaggio artistico del Kazakistan nel 2014

Il pattinatore olimpionico Denis Ten è stato pugnalato, secondo la Reuters.
Il venticinquenne fu la prima medaglia olimpica per il Kazakistan nel pattinaggio artistico. Ha vinto il bronzo nel 2014 a Sochi, in Russia.


ACQUISTA TAPPETINO FRESCO


Secondo l’agenzia di stampa russa TASS, Ten è stato trovato incosciente per strada dopo aver presumibilmente litigato con due uomini che stavano cercando di rubare gli specchietti dalla sua auto ad Almaty, in Kazakistan. I primi soccorritori hanno chiamato un’ambulanza, ma il giovane sportivo è morto poche ore dopo essere stato portato all’ospedale.

La polizia di Almaty (la città in cui era cresciuto) ha fermato l’uomo che lo ha accoltellato e ha identificato una terza persona. Il primo avrebbe anche confessato l’omicidio in presenza di un avvocato.

L’Unione Internazionale di Pattinaggio sembra confermare le notizie su Twitter, inviando le loro condoglianze:

“Le nostre sentite condoglianze vanno alla famiglia, agli amici e ai fan di Denis in tutto il mondo.” In una dichiarazione, il presidente del comitato olimpico internazionale Thomas Bach ha dichiarato: “Denis Ten è stato un grande atleta e un grande ambasciatore per il suo sport. Un uomo affascinante, una tragedia perderlo in così giovane età.”