Il piccolo bimbo affetto da sindrome di down viene insultato dalla cassiera di un supermercato. La madre del piccolo le da una lezione che non dimenticherà mai.

Vi raccontiamo oggi la vicenda che ha avuto, come protagonista Sherry Clair, una madre di un bambino affetto dalla sindrome di down. Il post che la donna scrive sul suo blog, ha affascinato il mondo intero la donna, infatti, parla di quanto una madre sia disposta a fare per i propri figli.

I nostri figli sono la cosa piú importante. Gabe (questo è il nome del bambino) è sempre molto tranquillo, ma come ogni bimbo della sua età, a volte sa diventare davvero testardo

Quando sua madre lo guarda, non vede un ragazzino affetto da una malattia, ma vede il suo bambino come farebbe ogni altra madre con il proprio. Purtroppo però, non tutti riescono ad avere la stessa sensibilità, e quando Sherry e Gabesi recano al supermercato, ricevono un commento stupido e molto sgradevole, da parte della cassiera.

 “scommetto che avrebbe voluto saperlo prima della nascita. Se l’avesse saputo…” Bene, l’istinto diceva a Sherry di prendere la cassiera per i capelli e picchiarla ma, triste e arrabbiata per quel commento, ha deciso di darle una bella lezione, senza abbassarsi al suo livello.

Così risponde in maniera educata alla cassiera: “quindi non ci sarebbe stato niente di male se lo avessimo ucciso prima ancora che fosse nato? Non sapevamo niente di lui durante la gravidanza. Era nostro figlio, e lo è ancora. Non farei mai del male ai miei bambini.”La donna ha voluto condividere la sua triste avventura nel suo blog, facendo vedere al mondo, che Gabe è amato per quello che è.

Molti lo vedono solo come un bambino Down, ma per Sherry è il bambino più bello e forte del mondo.