Il segreto nascosto nel gigante Appennino

Si trova in Toscana.

Home > Lifestyle > Il segreto nascosto nel gigante Appennino

Lo sapevate che in Toscana esiste una scultura che rappresenta un gigante chiamato Appennino, proprio per ricordare le montagne che dividono in due l’Italia.

La colossale scultura, metà uomo e metà montagna, risale al XVI secolo ed è opera dell’artista fiammingo Jean de Boulogne noto come il Giambologna.

E’ un lavoro decisamente imponente, che ha voluto ricreare un Dio della Montagna chiamato, appunto, Appennino.

Si trova a Villa di Pratolino, in Toscana.

Villa Demidoff è il nome di quello che resta della Villa Medicea di Pratolino, a Vaglia, in Provincia di Firenze.

La villa fu demolita nel 1822, ma poi acquistata dai Demidoff, una famiglia russa che costruì una nuova villa.

Il parco è uno dei più belli e vasti della Toscana, in stile inglese.

Proprio nel parco sorge la Fonte del Mugnone, con la statua del Giambologna.

Questa statua montuosa nasconde all’interno un segreto: tante camere con diverse funzioni.

Con la mano sinistra sembra tenere l’acqua che sgorga da un torrente sotterraneo, mentre pare che lo spazio presente sulla sua testa è stato costruito per posizionare un fuoco da campo, così una volta acceso sarebbe uscito del fumo dal naso.

Il Dio della montagna è alto 12 metri.

E’ un’opera di una bellezza infinita.