Il segreto per avere un bellissimo balcone fiorito

Ecco quale pianta dobbiamo scegliere e come coltivarla

 

A primavera abbiamo voglia di vivere all’aria aperta e vogliamo che anche le nostre case diventino un tutt’uno con l’esterno. In questo periodo possiamo abbellire le terrazze con i fiori. Per riuscire ad avere degli spledidi balconi fioriti, però, dobbiamo scegliere accuratamente il fiore che è più adatto per questo scopo.

La verbena tenera è una comune piante da fiore ideale da appendere e da mettere in cassette per balconi e terrazzi. I suoi fiori lilla o rosa coloreranno la facciata della vostra casa. Prima di acquistare questa pianta, fate attenzione che il pane di terra sia morbido e con radici tenere e bianche. Se queste ultime sono scure e il terreno risulta compatto, significa che la pianta è molto vecchia.

Come si coltiva

Balcone fiorito
Balcone fiorito

La verbena necessita di una posizione in pieno sole e terreno sempre moderatamente umido, per una piena fioritura. La pianta può crescere anche in un luogo semi-soleggiato o a mezz’ombra, ma in questo caso fiorirà meno copiosamente. Per avere una verbena rigogliosa, bella e sana, bisognerà prestarle cure per tutta l’estate.

Dovrete irrigate abbondantemente la pianta, preferibilmente la sera tardi, con acqua a temperatura ambiente. Ricordate di controllare sepre il terriccio nel vaso che dovrà solo essere umido e non pieno d’acqua.

Verbena
Verbena

Se le foglie della verbena si ingialliscono o perdono il colore, aggiungere nell’acqua di irrigazione, ogni 15 giorni, del ferro chelato alle dosi consigliate in etichetta. Per migliorare l’intensità della colorazione dei fiori di verbena, è possibile aggiungere il magnesio, seguendo sempre, per le dosi, le indicazioni sull’ etichetta.

Per curare la verbena al meglio, potate la pianta (1-2 rami) ogni settimana. Bisognerà asportare 4-6 cm di vegetazione in modo da stimolare la formazione di nuovi fiori.