Il silenzio è potere, metodo di manipolazione molto aggressivo.

Il silenzio è distanza, e questa non è mai una buona alleata per chiarire o risolvere qualsiasi conflitto.

L’ideale quando si verifica un conflitto è parlarne. È così che tutto si risolve. Ma se si smette di parlare con l’altra persona, l’unica cosa che si ottiene è introdurre più tensione al problema, e che l’altra persona finisca per sottomettersi se vuole sistemare le cose. Il silenzio non smette di essere una lotta per il potere.


Con quel silenzio la persona manipolatrice cerca di sottomettere la sua vittima, la cui bassa autostima non supporta la persona che vuole smettere di parlare. Con quel tipo di silenzio, i conflitti non si possono risolvere, ma piuttosto si ottiene la sottomissione degli altri. Ciò che si cerca di ottenere è punire l’altra persona con il silenzio. Il silenzio è per il manipolatore emotivo, la migliore tattica per far cedere l’altra persona e ottenere tutto ciò che vuole. Il silenzio è un metodo triste per risolvere i problemi, perché non risolve. Il silenzio stesso può avere migliaia di significati. Molti di questi sono di carattere violento e manipolativo. Smettere di parlare con qualcuno significa assumere un profilo passivo-aggressivo. Cioè, l’altra persona viene violata mantenendo un atteggiamento passivo e può fare tanto danno alla persona a cui esso si rivolge, come un’aggressione diretta. Il silenzio che perpetua è capace di schiacciare le persone deboli che si vogliono sottomettere. Il silenzio è distanza, e questo non è mai un buon alleato per chiarire o risolvere qualsiasi conflitto. Quindi chi sceglie il silenzio vuole imporre il proprio criterio all’altra persona, e dato che funziona lo userà sempre.

ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

Risultati immagini per il silenzio

Sa che con quel silenzio è riuscito a ottenere dalla sua vittima tutto ciò che voleva ottenere. Il silenzio diventa anche l’alleato del manipolatore, quando una volta chiusa la porta della sua casa, ha la sua vittima per ogni suo capriccio.

Il silenzio non dovrebbe mai essere una punizione, né usato per smorzare l’aggressività. Per questo motivo dobbiamo usare il silenzio maturo e sano dando lo spazio e il tempo necessari per comunicare e non fare del male a nessuno in questo modo.