Il testamento di Holly Butcher

Holly Butcher aveva solo 27 anni. La ragazza neozelandese, era affetta dal sarcoma di Ewing, un micidiale tumore alle ossa e, prima di morire ha scritto suo profilo Facebook, un messaggio che è stato condiviso in tutto il mondo, condividendo migliaia e migliaia di persone. Noi lo abbiamo letto e vi assicuriamo che ne vale la pena conoscerlo… Holly ha scritto:

È una cosa strana capire che stai per morire e accettarlo a 26 anni, È una di quelle cose che normalmente ignori. Le tue giornate si susseguono e pensi che continueranno a farlo. Finché l’inaspettato accade. Mi sono sempre immaginata invecchiando, con le rughe e con i capelli bianchi per colpa della mia amata famiglia (tanti figli). Avrei voluto crescerli con amore, Voglio questa cosa così tanto che mi fa male. Questo è il problema della vita: è così fragile, preziosa e imprevedibile e ogni giorno è un regalo e non è mai scontato. Ho 27 anni adesso. Non voglio andarmene. Amo la mia vita. Sono felice. Lo dove ai miei cari. Ma la situazione mi sta sfuggendo di mano. Non ho cominciato questa “lettera prima di morire” perché ho paura della morte – mi piace il fatto che tutti noi ignoriamo la sua inevitabilità… fanno eccezione quei momenti in cui voglio parlarne e tutti intorno a me trattano la morte come un argomento taboo, come se fosse una cosa che a noi non capiterà mai. Per me è stato abbastanza tosta. Vorrei che le persone la smettessero di preoccuparsi delle cose piccole e senza senso della vita cercando di ricordare che tutti noi abbiamo la stessa sorte e che bisogna fare il possibile per vivere al massimo il proprio tempo.

Ho messo giù i miei pensieri perché adesso ho più tempo per fermarmi a riflettere sulla vita. Certo, è mezzanotte e nella testa i pensieri si accavalcano. Tutte quelle volte che ti lamenti per cose ridicole (è qualcosa che, in questi ultimi mesi, ho notato), pensa a quelle persone che hanno davvero un problema. Sii riconoscente per le piccole cose che hai. Va bene riconoscere che qualcosa ti da fastidioso ma non continuare a concentrarti su quella cosa lamentandosi e influenzare negativamente le giornate degli altri.

Una volta fatto questo, esci fuori e riempiti i polmoni con quell’aria fresca, guarda quanto è azzurro il cielo e quanto sono verdi gli alberi. È così bello. Pensa a quanto sei fortunato che puoi fare questa cosa: respirare.

Potresti essere rimasto imbottigliato nel traffico oggi o dormito male perché i tuoi bellissimi bambini ti hanno tenuta sveglia… o magari il tuo parrucchiere ti ha tagliato i capelli troppo corti. Le tue unghie finte si sono staccate, il tuo seno è troppo piccolo o hai la cellulite sul sedere e la pancetta.

Lascia andare tutte queste cazzate. Ti assicuro che quando stai per andartene queste cose non contano più. Diventa tutto così insignificante quando guardi la vita nella sua interezza, Vedo il mio corpo spegnersi giorno dopo giorno e non posso fare nulla per fermarlo. Tutto quello che vorrei adesso è avere un’altra festa di compleanno, un altro Natale con la famiglia, un altro giorno con il mio compagno o con il mio cane…

Sente persone che si lamentano del lavoro o della palestra… siate grati per essere fisicamente in grado di fare tutte queste cose. Il lavoro e la palestra possono sembrare cose così banali… finché il tuo corpo non ti permette più di farle.

Ho provato a vivere in modo salutare… era una mia passione. Apprezzate la salute e un corpo che funziona bene, anche quando non ha le misure che desiderate. Prendetevene cura di lui… fate tanto movimento e nutritelo con cibo fresco ma non diventate ossessionati.

Ricordatevi che ci sono più aspetti che riguardano la salute… che vanno oltre la parte fisica. Allenatevi anche mentalmente, emozionalmente e spiritualmente per essere felici. In questo modo ti renderai conto di quanto sia insignificante e privo di importanza avere questo stupendo corpo da esibire sui social media. E, rimanendo in tema, elimina qualsiasi account che compare nei tuoi feed di notizie che ti fa sentire in colpa. Amico o no … Sii spietato per il tuo benessere.

Sii grato per ogni giorno in cui non dai dei dolori e anche per quei giorni in cui hai l’influenza, mal di schiena o una caviglia che ti fa male… accettale e sii grato che non si tratti di una cosa che mette in pericolo la tua vita e che passerà.

Lagnati di meno… E cerca di aiutare di più gli altri…

Regala, regala, regala. Sappi che sarai più felice facendo le cose per gli altri che non facendoli per te stesso. Vorrei averlo fatto di più anch’io. Da quando sono malata, ho incontrato persone incredibilmente gentili e generose e ho ricevuto tanto sostegno dalla mia famiglia, dagli amici e dagli estranei; Più di quanto potessi mai dare in cambio. Non lo dimenticherò mai e sarò per sempre grata a tutte queste persone.

Oh, e un’ultima cosa, se puoi, fai una buona azione per l’umanità (e per te stesso) e inizia regolarmente a donare sangue. Ti farà sentire bene e, in più, salverai delle vite. Considera che ogni donazione può salvare 3 vite!

La donazione di sangue mi ha aiutato a mantenermi in vita per più di un anno e sarò per sempre grata di aver potuto viverlo qui sulla Terra con la mia famiglia, gli amici e il cane. Un anno ho avuto alcuni dei più grandi momenti della mia vita.