Inizia ad urlare alla donna dei biglietti, all’interno dell’aeroporto, ma lei…

Avete mai sentito il detto: “il cliente ha sempre ragione?” Fare un lavoro con il quale si ha a che fare con le persone, spesso non è facile ed è anche piuttosto stressante. Bisogna essere sempre educati e con il sorriso, nonostante l’ignoranza della maggior parte. Quanti di voi sanno di cosa stiamo parlando??


Esatto, proprio di quelle persone che si credono dei Re, che maltrattano il commesso, perché tanto quello è il suo lavoro! Oggi vogliamo raccontarvi la storia di una donna che lavora per una compagnia aerea, precisamente allo sportello per il check-in dell’aeroporto di New York. Un giorno, a causa del maltempo, un volo è stato annullato e per via delle nuove prenotazioni, dinanzi lo sportello, si era creata una fila lunghissima. La donna era l’unica al servizio di quelle persone e cercò di accontentarle tutte. Improvvisamente però, un uomo giunse all’inizio della fila, scavalcando gli altri. Porse, con prepotenza il suo biglietto e disse: “devo salire su questo volo e deve essere in prima classe”. La donna allibita, lo guardò ed educatamente gli rispose: “Signore deve scusarmi, sarò felice di aiutarla ma prima devo aiutare queste persone. Deve fare la fila come loro.” Infuriato, ad alta voce, con l’intento di farsi sentire da tutti, disse: “hai idea di chi sono io?” La donna, sempre con il sorriso, prese il documento che lui le porse e lesse il suo nome. Poi, sempre con il sorriso, prese il microfono e fece un annuncio: “Attenzione, al Gate 14 c’è un passeggero che non sa chi è. Se qualcuno può aiutarlo con la sua identità, per favore ci raggiunga qui”.

La gente in coda scoppiò a ridere e l’uomo, indignato, guardò l’agente e poi le disse: “fottiti”.

La risposta della donna? “Mi dispiace signore, ma deve mettersi in fila anche per quello!”

Siamo riusciti a regalarvi un sorriso?

Quando ci vuole, ci vuole! Non è vero?