Insieme per oltre sessant’anni, fino alla fine, mano nella mano

Mano nella mano, fino all’ultimo respiro. Questa è la storia commovente, meravigliosa, di Don e Maxine Simpson, una coppia rimasta insieme, dopo il matrimonio, per più di sessanta anni. Tutto è iniziato negli anni ’50, quando si sono conosciuti su una pista da bowling.

Da quel momento, non c’è stato un solo istante in cui non siano stati innamorati l’uno dell’altro. Dopo qualche anno, hanno adottato due bambini e si sono trasferiti in California. Chiunque li conosceva, ha dichiarato che il loro amore era vero e sincero. Si guardavano, dopo più di 60 anni, come se fosse la prima volta. Maxine ha lottato per anni contro il cancro, ma quando un giorno Don, dopo una brutta caduta fu portato con urgenza in ospedale, lei si lasciò andare e la mattia peggiorò sempre di più. La loro famiglia cercò di tenerli inseme, nella stessa stanza, uno accanto all’altro. Sua nipote ha scattato questa foto in bianco e nero che potete vedere di seguito. “Ogni volta che aprivo gli occhi, li vedevo mano per mano. Sapevo nel mio cuore che stava per succedere. La nonna e il nonno stavano soffrendo insieme e sarebbero morti insieme. Ho sempre amato guardarli, non a tutti capita di vedere, con i propri occhi, l’amore, quello vero. Esiste amici e io lo porterò con me fino alla fine della mia vita. La prima a spegnersi è stata mia nonna, mentre mio nonno la teneva per mano…”, ha raccontato la nipote.


La famiglia ha permesso loro di rimanere in pace per un paio d’ore, in modo che Don potesse dare a sua moglie un vero addio.


Quando la famiglia è tornata a controllare, si è ritrovata testimone di qualcosa di magico. Don, mentre teneva la sua mano, ha sorriso e ha detto: questa è la mia bellissima moglie. Poche ore dopo, si è lasciato andare, ha chiuso gli occhi e ha raggiunto la sua amata.

Maxine e Don hanno dimostrato al mondo che l’amore vero esiste e che unito, supera tutto.

Una storia che, sicuramente, merita di essere conosciuta e delle immagini che meritano di essere viste!