iOS 12: le novità del nuovo sistema operativo Apple

Ecco cosa cambia su vostri iPhone e iPad!

A pochi giorni dalla presentazione dei nuovi prodotti, arriva la nuova versione del sistema operativo Apple: iOS 12. Promette più benessere e meno uso del telefono, ecco tutto quello che devi sapere prima di installarlo!


Disponibile da lunedì 17 settembre, non apporta particolari modifiche, ma rimane senza dubbio un passaggio significativo. In particolare per alcune novità che promettono di occuparsi del benessere dell’utente come le nuove modalità Non disturbare, la gestione più versatile delle notifiche (per esempio raggruppate) o Screen Time, il quadro riassuntivo del proprio rapporto con lo smartphone che aiuterà gli utenti a conoscere quante volte prendono in mano il telefono.

ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

iOS 12 potrà essere installato su tutti gli iPhone a partire dal 5s. I nuovissimi XS, XS Max e XR arriveranno ovviamente già equipaggiati. Non solo: iOS 12 si potrà installare su iPad mini dalla seconda versione, su iPad Pro (9,7 e 12,9 pollici), iPad da 10,5 pollici (prima e seconda generazione), su iPad introdotti fra 2017 e 2018 e su iPad Air e iPad Air 2. Infine, è possibile scaricarlo e avviarlo sugli iPod Touch di sesta generazione!

Le novità sono molte: dalle scorciatoie vocali per Siri, utili a creare delle routine impostando parole-chiave in base alle quali l’assistente parte in automatico, alle Memoji (le Animoji con le proprie fattezze), fino alle chiamate Facetime di gruppo o alle prestazioni che il nuovo sistema operativo promette di regalare ai dispositivi su cui sarà installato: fotocamera fino al 70% più veloce all’avvio, tastiera che compare con una rapidità fino al 50% maggiore ed è più reattiva quando si scrive.

Prima di procedere all’aggiornamento è sempre meglio effettuare un backup di tutti i contenuti su iCloud o iTunes. Per installare la nuova versione occorre cercarla in Impostazioni, Generali e Aggiornamento Software, anche se apparirà una notifica rossa sull’app delle Impostazioni. Poi bisognerà cliccare Scarica e installa. Se dopo l’installazione il dispositivo dovesse riscontrare dei problemi, meglio ripristinarlo e ripetere l’operazione. Oppure aspettare qualche settimana e cambiare sistema solo alla prima release aggiornata dopo quella principale.