Kim aiuta delle donne a far arrestare i loro sequestratori

Home > Lifestyle > Kim aiuta delle donne a far arrestare i loro sequestratori

Questa storia che vi stiamo per raccontare è accaduta in Corea del Sud. Kim è una cassiera che lavora in un supermercato locale. La donna, vede sempre la gente entrare e uscire, ma capisce subito quando qualcosa non va. Un giorno sono entrati un gruppo di uomini, che si comportavano in un modo molto strano.

Con loro c’era una donna che a sensazione di Kim, aveva una faccia impaurita. Per tutto il tempo, la cassiera è rimasta a guardarli. Ad un certo punto, si rende conto che la donna che era con loro aveva degli strani atteggiamenti. Improvvisamente, si è allontanata dal gruppo, facendo finta di vedere una cosa diversa da quella che stavano vedendo e si è avvicinata a Kim, con un bigliettino. Il pezzetto di carta era scritto in tre lingue, ma una cosa era molto chiara, la ragazza aveva bisogno d’aiuto. Per questo Kim doveva pensare ad un piano immediatamente, non aveva molto tempo. Ha scritto che era trattenuta a un quarto piano di una casa e che aveva bisogno della polizia. La cassiera sapeva benissimo che non poteva affrontare gli uomini da sola e che aveva l’urgenza di contattare le forze dell’ordine. Così, ha avuto un’idea geniale. Quando gli uomini si sono avvicinati alla cassa per pagare. Kim gli ha chiesto un numero di telefono con la scusa di dovere registrare i loro bonus. Ma non appena usciti, la cassiera ha chiamato subito la polizia e gli ha spigato quello che è successo e con il telefono, le forza dell’ordine sono riuscite a rintracciare quegli uomini in un edificio vicino al negozio.

La polizia ha scoperto un business chiamato “Kiss Room”, cioè traffico illegale di prostituzione. Sono stati arrestati cinque uomini, che avevano sequestrato delle donne e tra queste, c’era anche quella che ha chiesto aiuto a Kim.

In più, hanno scoperto che gli affari andavano avanti da diversi mesi e che le ragazze, erano state li tutto il tempo, chissà cosa hanno dovuto subire.

Grazie agli sforzi coraggiosi della cassiera, la polizia ha potuto mettere fine a questo traffico e lasciare le donne alla loro vita.

Condividete per rendere omaggio al coraggio di Kim.