La birra che si produce con l’acqua piovana

 

Il mondo è pieno di birre curiose e particolari che dovremmo assaggiare. Dopo aver visto come è fatta una birra artigianale, oggi vi portiamo alla scoperta di un altra bevanda bionda davvero molto particolare, perché è la prima birra che arriva dal cielo. Grazie ai nostri amici di iFood, infatti, scopriamo che è stata inventata la Hemelswater, letteralmente “Acqua del Paradiso“, che viene realizzata utilizzando malto d’orzo, luppolo e… acqua piovana. Il risultato? Una birra da 5,7 gradi, amara e che assomiglia a una India Pale Ale.

Hemelswater: No Rain, No Beer
Hemelswater: No Rain, No Beer

L’idea di produrre una birra con acqua piovana è di Joris Hoebe, 37enne con la passione della birra fatta in casa.

La produzione richiede grandi quantità d’acqua e le estati qui sono molto piovose. Ho pensato, perché non provare a unire le due cose?”.

E' in vendita ad Amsterdam
E’ in vendita ad Amsterdam

Insieme a quattro studenti e a un ricercatore della startup MediaLa Amsterdam, ha installato delle cisterne nel cortile della Facoltà di Scienze Applicate dell’Università di Amsterdam, che hanno raccolto 1000 litri di acqua piovana, che poi è stata depurata e consegnata alla birreria sociale De Prael che l’ha trasformata in birra.

La Hemelswater costa 2 euro a bottiglia e 4 al bicchiere ed è in vendita ad Amsterdam. Con l’idea di riciclare l’acqua piovana si possono creare tantissime cose, come sorbetti, limonate e molto altro!

Assolutamente da provare, proprio come la birra spalmabile:

di Redazione