La dieta che ha aiutato Kathy a salvarle la vita

La storia di Kathy Mydlack-Bero è davvero incredibile. Nel 2005, questa donna aveva quarantuno anni e due figli. Ha vissuto un cambiamento davvero drammatico della sua vita, perché dopo aver fatto un controllo, i medici le avevano diagnosticato un cancro al seno, molto grave.


Non solo, i dottori le avevano detto che le rimanevano meno di due anni di vita. Kathy non voleva lasciare i suoi bambini e voleva provare a salvarsi. Così si è sottoposta a tutte le terapie che i medici le hanno consigliato e si è anche sottoposta ad un intervento chirurgico. Però, nonostante questo, dopo undici mesi dalla sua diagnosi, i dottori hanno scoperto che il cancro si era diffuso e dal suo seno, era passato a tutto il corpo. Kathy era determinata a non arrendersi, ma le terapie erano davvero dure da affrontare per il suo fisico. Alla fine, la donna, stufa di non vedere miglioramenti, decise di allontanarsi dalla medicina e di provare metodi più sperimentali. Kathy fermò le sue terapie ed iniziò una dieta con cibi-antiangiogenetici, che gli aveva consigliato un suo amico. “Ho detto al mio oncologo che non volevo più continuare con quel protocollo perché in un modo o nell’altro dovevo morire. Anche se io non volevo!” Queste sono state le parole di Kathy per spiegare la sua decisione. Questi alimenti dovrebbero bloccare la creazione dei vasi sanguigni e che, in teoria, dovrebbero arrestare la diffusione del cancro. Tra questi ci sono: i cavolfiori, l’aglio, le noci, i broccoli, i mirtilli…

In effetti dal momento in cui Kathy ha cambiato le sue abitudini alimentari, il tumore ha iniziato a rallentare e anche i medici sono rimasti sorpresi da questo.

Ora, tredici anni dopo, questa donna ha deciso di condividere con il mondo la dieta che le ha salvato la vita. Inoltre, dopo la scoperta di Kathy, anche l’università di Harvard sta studiando questo metodo convenzionale per vedere se può funzionare anche ad altre persone che hanno questa terribile malattia.

Non ci sono dubbi che una dieta sana può aiutare il nostro corpo e la nostra salute, ma non è detto che funzioni per tutti.

Che storia incredibile, merita di essere conosciuta in tutto il mondo, condividete!