La dura battaglia della piccola Molly

Il nuovo messaggio della mamma di Molly, sulle condizioni della sua bambina

Home > Lifestyle > La dura battaglia della piccola Molly

Molly Hughes, è una bimba di soli ventuno mesi. Purtroppo, in così poco tempo di vita, è stata costretta a sottoporsi ad alcuni trattamenti estenuanti, poiché i medici hanno scoperto che aveva un neuroblastoma, al quarto stadio. In pratica si era diffuso ormai in tutto il suo corpo.

la-dura-battaglia-della-piccola-Molly

Questo tipo di tumore solitamente colpisce i bambini, sotto i cinque anni. Può svilupparsi in diverse aree del corpo, ma di solito, sempre vicino le ghiandole surrenali. Per eliminarlo, ci si deve sottoporre a trattamenti davvero pesanti, tra cui le chemio terapie, la chirurgia, un trapianto di midollo osseo ed anche a l’immunoterapia. Purtroppo, quando questo tumore, viene scoperto al quarto stadio, non è molto semplice da combattere. Molly, per esempio, ha scoperto di essere affetta da questo cancro, nel 2017 ed quando i medici hanno capito la sua diagnosi, sapevano che per lei non c’erano molte speranze. Nonostante questo hanno deciso di tentare e di fare il possibile per salvarle la vita. Per questo motivo, per quindici mesi, si è sottoposta a tutti quei trattamenti lunghi e difficile. E’ stata ricoverata in ospedale per centotrenta giorni. Alla fine, però, i dottori sono stati in grado di dare la bellissima notizia ai suoi genitori. Il tumore era in remissione. A causa di tutti quei trattamenti, però, Molly ha perso l’udito ed infatti è costretta a dover usare degli apparecchi acustici. Quando la famiglia ha ricevuto la telefonata che tanto desiderava dall’ospedale, per festeggiare, ha deciso di organizzare un viaggio al mare, visto che la piccola ha sempre amato l’acqua.

la-dura-battaglia-della-piccola-Molly 1

La madre, Chealse, pochi giorni fa, ha pubblicato un nuovo messaggio sulla sua pagina Facebook ed ha scritto: “Il neuroblastoma, ha un alto rischio di recidiva, quindi ieri Molly ha iniziato a prendere un farmaco che evita il rischio di ricadute.

la-dura-battaglia-della-piccola-Molly 3

Lo dovrà prendere per tre anni e dovrà fare i controlli ogni tre mesi. In molti ci hanno detto che la nostra piccola ha sconfitto il tumore, ma per cinque anni, il richio è ancora alto. 

la-dura-battaglia-della-piccola-Molly 3

Vi chiedo di pregare per lei, affinché questa nuova medicina, l’aiuti a stare di nuovo bene!” 

il-messaggio-della-mamma-di-Molly-sulle-condizioni-di-sua-figlia

Buona fortuna piccola Molly

Potete leggere anche: I genitori stavano per seppellire la loro bambina poi lei apre gli occhi.