La scoperta degli scienziati

Gli scienziati sono preoccupati per le persone nate negli anni '90, ecco cosa hanno scoperto.

Home > Lifestyle > La scoperta degli scienziati

Gli scienziati sono preoccupati per le persone nate negli anni ’90, ecco cosa hanno scoperto. Alcuni scienziati hanno condotto uno studio chiamato Children of the 90s ed hanno riscontrato una potenziale problematica che nessuno dovrebbe sottovalutare.

I britannici, soprattutto quelli nati nel 91 e nel 92, presentano uno stato di steatosi epatica non alcolica, ovvero una degenerazione grassa del fegato dove vi è un accumulo intracellulare di trigliceridi e acidi grassi. Questo tipo di problemi possono essere riscontrati su persone anziane e possono essere causati da un grave stato di obesità. Lo stato di steatosi epatica non alcolica può provocare problemi metabolici come il diabete di tipo 2 e dei danni cardiovascolari come infarto o ictus.

La dott.ssa Kushala Abeysekera, dell’Università di Bristol ha spiegato che questa patologia può essere riscontrata anche sui più giovani dovuti al malsano stato nutrizionale e alla quantità di alcol consumata da ogni paziente, questo può aggravare la situazione.

Quindi, questa malattia può insorgere a qualsiasi età, ma viene riscontrata maggiormente tra i 40 e 60 anni. Ecco i sintomi più comuni:

Aumento delle transaminasi

Crampi muscolari

Anoressia

Astenia

Dolore ad un fianco

Dolore alla parte alta dell’addome

Epatite

Epatomegalia

Gonfiore addominale

Insulinoresistenza

Ipercolesterolemia

Ipertensione portale

Ipertrigliceridemia

Nausea

Perdita di peso

Splenomegalia

I sintomi non sono specifici ma in alcuni casi, possono presentarsi altri sintomi come affaticamento, malessere e dolore addominale. Può provocare un’infiammazione cronica del fegato chiamata steatoepatite ed si manifesta come una reazione infiammatoria che può provocare una necrosi epatocellulare, ovvero la morte delle cellule del fegato e la cicatrizzazione dei tessuti.