La sorellina non respira più – il fratello 11enne la prende in braccio e inizia a correre

LDue notti fa a Sanremo in via Volta, Il giovanissimo Samir era a casa con la madre e le due sorelline più piccole. All’improvviso la più piccola dei tre di appena 11 mesi, ha cominciato a non respirare più, era cianotica ed in preda ad una crisi epilettica.


La mamma, presa dal panico, ha chiamato l’ambulanza e insieme ai figli è scesa in strada ad aspettare i soccorsi. Lei, la bimba piccola e Samir insieme all’altra sorellina ancora cianotica, attendevano l’arrivo dell’ambulanza sul vialetto di casa, ma la piccola non respirava più e l’ambulanza tardava ad arrivare. La mamma dei tre piccoli aveva il cuore in gola e non sapeva che cosa fare. Allora Samir, 11 anni, ha fatto l’unica cosa possibile: ha preso in braccio la sorellina e ha iniziato a correre. Dapprima la mamma non capiva dove stesse andando. Era allarmata, la sua bambina non respirava più, rischiava di morire da un momento all’altro. Ma Samir, veloce come il vento, l’ha portata al pronto soccorso che si trovava a circa 400 metri da casa sua. Quando i medici l’hanno visto arrivare, sono rimasti senza parole. Per fortuna, grazie all’intervento tempestivo del piccolo Samir, sono riusciti a rianimare la bambina e a portarla subito in ospedale.

La mamma e l’altra sorellina sono arrivate al “Borea” poco dopo, accompagnate dall’ambulanza, proprio quella che tardava ad arrivare.

Una volta all’ospedale tutto il personale si è complimentato con il piccolo Samir.

Adesso grazie a lui la sorellina sta bene, probabilmente è stato proprio l’intervento dell’undicenne a salvarle la vita. Samir ha passato tutto il tempo vicino al letto della sorellina senza lasciarla mai un attimo da sola.

Una storia che ci rende felici e ci da speranza, una storia che riesce a scaldare i nostri cuori.