La sorellina sta per volare in cielo: il commovente saluto del fratello di 6 anni

La sorellina sta per lasciare per sempre questo mondo, a causa di una brutta malattia, il saluto del fratello di sei anni commuove il mondo

Il rapporto tra fratelli e sorelle è così forte da non conoscere confini e limiti. Certo, si litiga spesso, ci sono talvolta incomprensioni quando siamo più grandicelli, mentre da bambini i battibecchi sono all’ordine del giorno. Ma ci si vuole un bene dell’anima e si farebbe di tutto per la gioia, la serenità, la felicità del fratello o della sorella con cui si sta crescendo.


Oggi vogliamo raccontarvi proprio una storia straziante di quanto l’amore tra fratelli non conosca confini. E’ la storia di Adalynn “Addy” Joy Sooter, una bambina di soli 4 anni morta a causa di una malattia incurabile. Il papà, in ospedale, ha immortalato una scena che vi toccherà nel più profondo del vostro cuore e che non vi lascerà mai più, a dimostrazione di quanto l’amore possa essere grande anche negli esseri umani più piccoli di questo mondo. Mentre la sorellina stava morendo di tumore in un letto di ospedale, il fratello maggiore di soli 6 anni non solo non l’ha lasciata mai, ma l’ha accarezzata e rassicurata negli ultimi istanti della sua vita, quasi a dirgli che nemmeno la malattia avrebbe potuto separarli, che lui ci sarebbe comunque e sempre stato come fratello maggiore.

Alla piccola due anni fa è diagnosticato il Diffuse-Intrinsic-Pontene-Glioma (DIPG), un tumore al cervello molto aggressivo, cresciuto mese dopo mese e che non ha dato scampo alla piccola.

Il giorno prima della sua morte, Matt Sooter di Rodgers, in Arkansas, ha immortalato questo momento di grande amore e tenerezza tra i suoi due figli.

Il bambino di 6 anni ha capito che per la sua amata sorellina non c’era più niente da fare e ha deciso di salutarla e di starle accanto negli ultimi attimi dell sua vita.

Al Daily Mail il papà, distrutto per questa grave perdita, ha raccontato: “Un bambino non dovrebbe dire addio alla sua compagna di giochi, alla sua migliore amica, alla sua sorellina. Non è così che dovrebbe andare, ma questo è il mondo in cui viviamo”.