La storia di Holly, la bambina “capellona”

La quantità dei capelli con cui Holly è nata, ha meravigliato perfino i medici!

Questa mamma si chiama Natasha Gent e quando, insieme a suo marito, ha scoperto di aspettare un bambino, era al settimo cielo! Come è comune fare per molte mamme, Natasha ha pubblicato una delle ultime ecografie della bambina che portava in grembo, sul suo profilo social, lasciando centinaia di persone con il sorriso!

Questa donna si era recata ad uno dei comuni controlli, con cui, tramite l’ecografia, il ginecologo vide nell’immagine sullo schermo del macchinario, qualcosa di speciale. Sulla testa della piccola Holly, c’era una linea bianca che si estendeva per tutto il cranio. Inizialmente il dottore rimase a riflettere, per capire bene di cosa si trattasse, era anche un po’ preoccupato, ma poi scoppiò a ridere. Natasha non capiva e rimase a guardarlo senza dire una parole e in attesa di una spiegazione. “Tua figlia nascerà con molti molti capelli”, affermò il ginecologo. Quel dettaglio che l’ecografia mostrava, erano i capelli di Holly! L’episodio, dopo la pubblicazione, fece molto scalpore sui social network, divertendo centinaia di persone. I due genitori, quindi, erano preparati ad accogliere la loro bambina “pelosa”, ma non si aspettavano di certo una cosa del genere! Non aveva tanti capelli, Holly aveva in testa una vera e propria parrucca! Dopo diverse settimane dalla sua nascita, Natasha ha pubblicato le sue foto su Facebook e la sua bambina è diventata famosa in ogni parte del mondo! Quando esce e la porta in giro, non c’è una sola persona, che meravigliata non si ferma a guardarla! “Per me Holly sarà sempre la più bella bambina del mondo, ma ricevere complimenti da altre persone è molto divertente”, ha scritto Natasha.

Guardatela in tutta la sua meraviglia:

“Sembra un po’ afro!”

“La gente rimane a fissarla: oh mio Dio, guarda quanti capelli ha quella bambina!”

E’ bellissima, lo pensate anche voi?

Se vi è piaciuta questa storia, leggete anche: 3 cose sui capelli dei neonati che, probabilmente, non sapevi