La storia di Rocchetta e del bimbo senza un nome

Era il novembre del 1999, quando una ragazzina di soli tredici anni, si ritrovò vittima di una vita di abusi, da parte di un uomo che la violentava. Rocchetta, questo il suo nome, rimase incinta. Purtroppo, quando l’uomo lo venne a sapere, non ne rimase affatto contento.


Tennero la gravidanza nascosta a tutti e subito dopo la nascita della piccola, una femminuccia, la strappò via dalle mani della povera Rocchetta. Poi, durante la notte, la avvolse in una coperta e l’abbandonò per le scale della casa di una vicina di nome Tonie McNair. Quando quest’ultima si rese conto della sua presenza, pensò inizialmente che si trattasse di un gattino abbandonato. Ma poi, sentì quel pianto e il suo cuore si gelò in un istante. Prese subito il cellulare e chiamò il 911. I soccorsi si precipitarono subito da lei e portarono “Baby Doe”, la bambina senza nome, in ospedale. Rimase in cura nella struttura per sei settimane, mentre gli agenti provarono ad indagare sulla vicenda, senza riuscire a scoprire nulla. Alla fine Angel, questo il nome che hanno scelto per lei, è stata adottata da una donna di nome Carrie Thomas. Nel 2017, Angel stava per laurearsi e aveva 17 anni, quando andò in un programma televisivo, a raccontare la sua storia. La donna che l’ha trovata, la riconobbe subito e contattò la trasmissione per chiedere di incontrala. Fu allora che Angel iniziò ad indagare su quella notte, anche grazie all’aiuto di Tonie. Alla fine, la stessa Rocchetta, convinta che il bambino che portava in grembo fosse morto, ascoltando la sua storia alla televisione, iniziò ad avere una speranza…

Contattò Angel e le spiego la sua storia, di quel mostro, del suo bambino che le avevano strappato via e dopo i vari accertamenti, scoprirono proprio di essere madre e figlia.

Il loro incontro è stato meraviglioso, emozionante.


Una storia che, sicuramente ti segna a vita, ma a tredici anni, purtroppo non puoi essere padrona di te stessa.

La cosa più importante è che si siano ritrovate e adesso possano recuperare il tempo perduto!