La storia di una rinascita: Pramoudini Roul

Home > Lifestyle > La storia di una rinascita: Pramoudini Roul

Tra poco ci sarà la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne (il 25 di novembre) e noi abbiamo deciso di raccontarvi la storia di una donna vittima di violenza… che, con coraggio e determinazione, ha preso la sua vita in mano e ha cercato di reagire.

Pramoudini Roul è una vittima che ha vinto la sua battaglia perché è riuscita a rinascere e costruirsi una vita dopo essere stata sfigurata con l’acido. Ma prima di cominciare a parlarvi di lei, vogliamo invitarvi a vedere un breve filmato che parla proprio di questo argomento.

Sembra che, finalmente, negli Stati Uniti d’America è stata approvata una legge che punisce quelli che vengono trovati in possesso di sostanze corrosive (come l’acido)… anche se ancora non commettono nessuna violenza. Un modo per prevenire che, secondo me, dovrebbe essere imitato anche da noi e negli altri paesi del mondo.

Ecco il video

La protagonista, così come vi dicevo prima, è Pramoudini Roul una donna di 25 anni, conosciuta come Rani, che nella lingua hindi significa regina. Quando Rani aveva 15 anni la sua bellezza aveva attirato tantissimi pretendenti. Uno di loro, un uomo di 28 anni, un membro delle forze paramilitare, si era innamorato di lei e le ha chiesto di sposarlo.

Ma Rani non lo amava e gli ha detto di no e lui ha trovato un modo terribile per vendicarsi. Un giorno Rani stava tornando da scuola. Aveva avuto un esame ed era contenta. All’improvviso, si è ritrovato quell’uomo davanti a lei, su un motorino. L’uomo gli ha buttato dell’acido addosso ed è scappato. La quindicenne è stata trasportata di corsa in ospedale.

Aveva ferite molto gravi che ricoprivano gran parte del suo corpo. Ha dovuto affrontare 5 interventi ricostruttivi per cercare di avere di nuovo sembianze umane. Rani era devastata e sua madre, una vedova, si è occupata di lei per 4 anni.

le hanno tolto la pelle dalle gambe per poter ricostruirle il viso. Purtroppo l’hanno fatta uscire troppo presto dall’ospedale e le ferite si sono infette. Quando è tornata in ospedale, ha conosciuto un uomo di nome Saroj. Era venuto per dare una mano a una sua amica infermiera e così ha conosciuto Rani. Da quel giorno l’uomo ha cominciato a venire a trovarla molto spesso. Tra loro è nata una bellissima amicizia.

Saroj ha anche lasciato il suo lavoro per occuparsi di lei. La incoraggiava e la sosteneva. Rani aveva perso la vista e il pensiero di affidarsi a uno sconosciuto la spaventava ma lui non si è scoraggiato e ha continuato a starle vicino. Quando hanno capito che la loro amicizia era, di fatto, vero amore, i due hanno deciso di andare a vivere insieme a New Delhi.

Rani racconta:

“Saroj mi tratta come una regina. Mi ama così come sono. Mi incoraggia a vivere la mia vita felicemente. Sono molto fortunata ah averlo come compagno. Mi capisce ed è sempre presente. È bello sentirsi amati”

Noi auguriamo a questa bellissima coppia una vita felice insieme.