La vera storia di San Valentino, perchè è il giorno degli innamorati

Ecco da dove nasce questa bella tradizione.

 

Il 14 febbraio si festeggia in gran parte del mondo San Valentino, vale a dire la festa degli innamorati: è un’usanza sentita in maniera particolare in Europa, nelle Americhe e in Estremo Oriente. Ma voi lo sapete perché la festa degli innamorati cade proprio in questo giorno che la chiesa cattolica dedica al santo e martire cristiano Valentino da Terni? Sappiate che l’originale festività religiosa di San Valentino venne istituita nel lontano 496 da papa Gelasio I per sostituire la festa pagana dei Lupercalia, ma per trovare il significato moderno della festa dobbiamo arrivare al Medioevo…

san-valentino1
San Valentino, festa dell’amore!

Non è ben chiara l’associazione tra il santo considerato patrono degli innamorati e protettore degli epilettici e questa festa. Secondo quello che narra la storia, l’idea di festeggiare l’amore in questo giorno, scambiandosi doni e bigliettini pieni di affetto, è del circolo di Geoffrey Chaucer, dove prese forma l’idea dell’amor cortese.

san-valentino2
San Valentino da Terni divenne protettore degli innamorati!

L’idea venne esportata nel resto d’Europa dai frati benedettini, perché loro erano affidatari della Basilica di San Valentino a Terni. C’è chi sostiene che sia stato scelto proprio il 14 febbraio perché è in questo periodo che si vedono i primi segnali della primavera e, quindi, della rinascita della natura, degno simbolo dell’amore.

Young attractive happy couple kissing in restaurant, celebrating or on romantic date

Lo scambio di bigliettini d’amore, i valentine, è una tradizione di cultura anglosassone, che poi si è diffusa nel resto d’Europa. Nel XIX secolo questa dolce idea divenne commerciale: lo sapete che ogni anno il 14 febbraio vengono spediti circa un miliardo di biglietti di auguri? La festa è seconda solo al Natale…

Proprio in occasione di San Valentino sono tanti gli eventi e le celebrazioni che si svolgono a Terni, come la festa della promessa, che si tiene la domenica prima del 14 febbraio: centinaia di giovani vanno nella città per scambiarsi promesse d’amore in vista del prossimo matrimonio.