Le 6 frasi più belle di Pablo Neruda

 

Pablo Neruda è stato uno dei poeti più famosi del secolo scorso: Ricardo Eliécer Neftalí Reyes Basoalto, questo il suo vero nome, è nato in Cile, a Parral, il 12 luglio 1904 e oggi ricorre il 112esimo anniversario dal giorno della sua nascita. Lo scrittore ha vinto anche il Premio Nobel per la Letteratura e nel corso della sua carriera ci ha lasciato tantissimi scritti importantissimi, che ancora oggi sono molto letti e apprezzati. Per celebrare la sua nascita, ecco le frasi più belle che ci ha regalato.

pablo-neruda1
Pablo Neruda

Ti manderò un bacio con il vento
e so che lo sentirai,
ti volterai senza vedermi ma io sarò lì.
Siamo fatti della stessa materia
di cui sono fatti i sogni.

Le stelle più grandi mi guardano con i tuoi occhi.
E poiché io ti amo, i pini nel vento
vogliono cantare il tuo nome con le loro foglie di filo metallico.

È una casa tanto trasparente l’assenza
che senza vita ti vedrò vivere
e se soffri, amor mio, morirò un’altra volta.

Ti amo come pianta che non fiorisce e reca
dentro di sé, nascosta, la luce di quei fiori,
e grazie al tuo amore vive oscuro nel mio corpo
il denso aroma che sale dalla terra.

Io t’amo per cominciare ad amarti,
per ricominciare l’infinito,
per non cessare d’amarti mai:
per questo non t’amo ancora.

Ed allora sono perché tu sei,
ed allora sei, sono e siamo,
e per amore sarò, sarai, saremo.

di Redazione