“Le abbiamo detto che il marito era morto sussurrandole ‘Nana, puoi andare’ e lei pochi minuti dopo è morta”.

Home > Lifestyle > “Le abbiamo detto che il marito era morto sussurrandole ‘Nana, puoi andare’ e lei pochi minuti dopo è morta”.

Da tempo l’anziana donna era malata, e per questo nell’ultimo periodo era stata ricoverata in ospedale in gravi condizioni, ma è rimasta così grave per giorni, fino a che non gli hanno detto che suo marito compagno di vita per 68 anni era morto. Solo allora la donna si è lasciata andare e, a poche ore di distanza, è morta anche lei.

È l’emozionate storia dell’88enne britannica Dorothy Harding e le del marito Arthur, 91 anni, scomparsi nei giorni scorsi a distanza di poco più di un’ora l’uno dall’altro. A raccontare la fantastica storia ai media Inglesi, è stata la nipote dei due nonni, Ros, che ha spiegato: “Le abbiamo detto che il marito era morto sussurrandole ‘Nana, puoi andare’ e lei pochi minuti dopo è morta”. I due vecchietti stavano insieme da ben 68 anni, e per tutto questo tempo, non si erano mai separati, fino a quando la malattia e le condizioni cliniche di entrambi, li hanno costretti al ricovero ospedaliero. L’uomo era stato trasportato in un ospedale, mentre la sua compagna di vita è stata ricoverata in un altra struttura. Quando ha saputo che il suo Arthur era morto alle 6:45, lei lo ha seguito poco dopo le 8:00.

Erano stati insieme fino all’ultimo Natale poi, con l’aggravarsi della malattia, entrambi sono stati ricoverati in ospedale:

Arthur per una broncopneumopatia cronica ostruttiva e Dorothy per problemi cardiaci.

“Ci sentiamo come se ci fosse stata una qualche connessione telepatica tra di loro” hanno spiegato i familiari,

raccontando: “Erano persone adorabili. Tutti nella zona li conoscevano.

Erano sempre disponibili ad aiutare tutti, chiunque li conosce direbbe la stessa cosa”.