Le cattive abitudini che mettono a rischio la salute intima

Ecco cosa non dobbiamo fare più.

Home > Lifestyle > Le cattive abitudini che mettono a rischio la salute intima

Ci sono delle abitudini femminili che fanno parte della nostra routine quotidiana che possono essere potenzialmente pericolose per la nostra salute. Ci sono alcune pratiche che adottiamo magari tutti i giorni e che potrebbero causare infezioni del tratto urinario e delle nostre parti intime, funghi, irritazioni. Ecco quali sono le abitudini da abbandonare subito!

1 Usare lingerie con fibre sintetiche

I vestiti in fibra sintetica non sono sicuri per la salute, in particolare se vengono a contatto con le zone intime. Le donne suscettibili alle infezioni fungine dovrebbero sempre evitarli. Questo tessuto causa sudorazione, irritazione, riscaldamento e favorire la micosi vaginale. Meglio optare per il cotone.

2 Utilizzare gli assorbenti tutti i giorni

Dovrebbero essere usati solo durante il ciclo mestruale, perché scaldano e rendono più umida la zona intima, rendendola un ambiente perfetto per le infezioni. Usateli occasionalmente e se li indossate e proprio non potete farne a meno cambiateli spesso.

3 Indossare abiti stretti

Chi è soggetto a infezioni del tratto urinario non dovrebbe indossare abiti aderenti alle zone intime. La cistite può comparire in seguito alla decisione di mettere jeans attillati. O anche slip che siano troppo stretti. Meglio indossare mutandine comode e in tessuti naturali.

4 Aspettare troppo tempo prima di cambiare un assorbente

Ogni donna ha un flusso diverso, ma i medici raccomandano di cambiare gli assorbenti ogni 4 ore per limitare il rischio di Sindrome da Shock Tossico, una malattia infettiva rara, ma molto grave che si presenta con febbre alta, svenimento, diarrea, eruzioni cutanee, vertigini. Meglio seguire i consigli degli esperti!

5 Rimanere troppo a lungo con il costume da bagno bagnato

Mai tenere le parti intime troppo umide, perché aumentate il rischio di proliferazione di batteri che possono causare infezioni. Il consiglio è quello di cambiare il prima possibile lo slip dopo un bagno in piscina o al mare.