Le lauree che permettono ai laureati di guadagnare di più

Scopriamo gli atenei più "vantaggiosi".

Quali sono le lauree che permettono agli studenti laureandi di sperare in futuro in stipendi migliori? L’osservatorio Job Pricing, in partnership con Spring Professional, ci svela quali sono le prospettive di carriera che gli atenei italiani offrono ai nostri ragazzi, basandosi principalmente sulle retribuzioni offerte a chi si è laureato. Skuola.net ci svela quali sono le università italiane che potrebbero dare maggiori opportunità di carriera, fermo restando che un titolo accademico conviene ancora, perché i laureati superano di 11.900 euro i diplomati (39.730 euro contro 27.849).


Secondo quanto emerge dal rapporto, i laureati più ricchi sono gli ex studenti della Bocconi, che nei primi 10 anni di carriera hanno guadagnato di più, percependo 35.500 euro lordi annui. Al secondo posto i laureati del Politecnico di Milano (32.905 euro) e al terzo quelli della LUISS (32.870 euro). La media nazionale è, invece, di 30.480 euro lordi annui.

Dopo i 45 anni di età le cose cambiano. Nel 2017 in media prendevano 49.427 lordi annui, da Bocconi (63.861 euro), Cattolica di Milano (61.040) e LUISS Guido Carli (58.892) arrivano i lavoratori con stipendi migliori.

Il rapporto ci dice che chi ha studiato in un’università privata, nel momento clou della propria carriera percepisce un reddito annuo lordo di 45.553 euro, guadagnando circa 6.500 euro l’anno in più rispetto alla media di quanti ne percepiscono i laureati delle università pubbliche (39.026 euro).

Per quello che riguarda la tipologia di studi affrontati, sono le facoltà scientifiche a permettere ai laureati in queste materie di avere stipendi più alti e di poter contare su una crescita del salario più interessante. Nei primi 10 anni di lavoro sono i biologi a guadagnare di più(35.410 euro di media).

Tra i 25 e i 54 anni sono le lauree in Ingegneria Chimica e in Chimica a offrire gli stipendi più interessanti, mentre i guadagni più bassi riguardano i laureati in Scienze pedagogiche e psicologiche (25.242 euro).