L’impatto ambientale degli oggetti che usiamo tutti i giorni

Lo avreste mai detto che con lo smartphone sprechiamo 13 tonnellate di acqua?

 

Qual è l’impatto ambientale degli oggetti che utilizziamo ogni giorno? I risultati, davvero inaspettati, arrivano da uno studio condotto da Friends of the Earth, una rete di organizzazioni a difesa dell’ambiente che opera in 74 paesi del mondo: basandosi sui dati Trucost, lo studio dal titolo “Mind your step” ci svela che gli oggetti di uso comune, che abbiamo in mano ogni giorno, possono avere un impatto anche molto pesante per il nostro amato Pianeta.

L'impatto ambientale degli oggetti di uso quotidiano

L’impatto ambientale degli oggetti di uso quotidiano

Lo studio ci propone dei dati che devono far riflettere: sappiate che per produrre uno smartphone servono 13 tonnellate d’acqua e 18 metri quadrati di suolo, per una t-shirt 4 tonnellate d’acqua e 4 metri quadrati di suolo, per una barretta di cioccolato una tonnellata e mezzo d’acqua e più di 2,5 metri quadrati di suolo.

E ancora, per una tazza di tè 28 litri d’acqua e 0,02 metri quadrati di suolo, per una tazzina di caffè 136 litri di acqua e 0,1 metri quadrati di suolo, per un paio di stivali in pelle 14,5 tonnellate di acqua e 50 metri quadrati di suolo.

Scommettiamo che da oggi in poi non guarderete più gli oggetti di uso quotidiano con gli stessi occhi di prima?

A cosa serve la taschina degli slip femminili?

Test degli 8 animali: quello che vedi per primo racconta tutto di te e di come sei

Torna a casa dopo tre anni

Cancro e Leone, opposti e complementari: la compatibilità tra questi due segni zodiacali

Oroscopo del giorno, 23 Settembre: cosa dicono i segni zodiacali

Cancro e Cancro, anime gemelle? La vera compatibilità tra questi segni zodiacali

I segnali di celiachia che le donne non dovrebbero ignorare