Lisbona: come organizzare il vostro weekend

Un piccolo vademecum per muoversi nella bella città del Fado

 

Lisbona era fino a poco tempo fa una capitale europea particolarmente vantaggiosa.
Oggi, a seguito del successo turistico ottenuto, i prezzi sono cresciuti, ma rimane comunque una città in media economica rispetto a capitali come Londra o Parigi, ottima per un weekend di coppia o con amici.
Se state cercando una guida di Lisbona, eccovi qualche consiglio per trascorrere qualche giorno nella capitale portoghese senza annoiarvi.

Guida di Lisbona
Spostarsi con i tram permette interessanti giri turistici

Come muoversi a Lisbona?

Come Roma, anche Lisbona è costruita su 7 colli e, anche se sono un’ottima camminatrice, posso assicurarvi che può risultare piuttosto stancante girare a piedi per la città. Per forza di cose si finisce per utilizzare i mezzi pubblici per arrivare in diversi quartieri.

Lisbona è attraversata da 4 linee di metropolitana, 5 linee di tram, 3 funicolari e un ascensore.

Per la notte sono disponibili anche i taxi che, rispetto a molte capitali, sono molto economici. Soprattutto se si è in gruppo, può risultare conveniente sfruttarli quando i mezzi smettono di girare con alta frequenza (quindi dall’1 in poi).

A differenza di molte altre città, a Lisbona molti preferiscono il tram alla metropolitana. Questo perché le linee permettono giri turistici in molti luoghi interessanti, senza dover pagare il prezzo dei bus per turisti e sostituire, quindi, i biglietti di circa 15€ con ticket di corsa semplice.

Un esempio è lo storico tram 28, il tram di Lisbona che parte da Largo Martin Moritz e gira per il vero cuore della città. Il biglietto costa 2€ si compra direttamente a bordo e, ormai, è quasi totalmente utilizzato dai turisti. Proprio per questo si consiglia sempre di stare molto attenti ai borseggiatori.

Guida di Lisbona
Correte per un posto finestrino… il tour della città merita molti scatti

Molti turisti optano per l’acquisto di una Lisboa Card che permette, per uno o più giorni, di salire sui mezzi pubblici ed entrare nei musei che fanno parte del circuito. Personalmente credo che non sia particolarmente conveniente, soprattutto se avete poco tempo per visitare più attrazioni che vi sono incluse. In un weekend si finisce per girare la città e dedicarsi poco all’arte.

Per chi fosse interessato comunque la Lisboa Card costa 17,50€ per 24 ore, 29,50€ per 48 ore, e 36€ per 72 ore.

Il tram 28, di cui vi ho parlato poco fa, non è incluso nella Lisboa Card quindi, eventualmente, dovrete ricomprare il ticket a bordo.

Per chi non ha intenzione di utilizzare assiduamente i mezzi pubblici il consiglio è di optare per la Viva Viagem, una card ricaricabile: si pagano la prima volta 0,50 cent per la carta e si ricarica l’importo che volete. Per ogni corsa che farete vi verranno scalati 0,90 cent.

Guida di Lisbona
Le Azulejos: le famose mattonelle colorate che un tempo coprivano le facciate di molti palazzi.

Quali quartieri visitare a Lisbona?

Lisbona non è enorme, ma le cose da vedere sono molte e, a volte, spostarsi da un quartiere all’altro può far perdere un pò di tempo.

Il mio consiglio è focalizzarvi su 3 quartieri o, meglio, su 3 Bairros principali.

1- Bairro Alto

Nel Bairro Alto si concentrano i locali e la folla notturna. Non è proprio l’ideale per mangiare di qualità o con un ottimo servizio (è qui che ho avuto le peggiori discussioni), ma se cercate una bevuta e due chiacchiere è il posto ideale, dovete solo scegliere il bar in cui fermarvi, magari per un mojito gigante.

2- Baixa

Baixa è il quartiere storico, quello dove ammirare l’architettura tradizionale. Per una fotografia ricordo fate uno stop a Piazza del Rossio tra ciottoli e illuminazione romantica. In questa piazza trovate anche uno dei locali più famosi della città: il Caffé Nicola volete segnarlo nella vostra To Do List?

Questo quartiere è anche il posto ideale per chi vuole fare un pò di shopping oppure anche solo per passeggiare tra le vetrine dei negozi più grandi e famosi della città: basta recarsi presso Avenida de Libertade.

3- Alfama

L’Alfama, a mio parere, è un quartiere che non dovete perdere per una passeggiata o un giro in tram. Perché? L’ho sentito come un quartiere molto meno “costruito” per i turisti e molto più vissuto. Passeggiando si vedono le finestre con i panni stesi, le macchine parcheggiate sbilenche, alla “romana”. Insomma qui si incontrano i portoghesi e si riesce a respirare un po’ di aria cittadina.

Dimenticavo! Per queste strade è possibile imbattersi nel Fado, la tipica musica malinconica portoghese. A volte esce soffusa dalle finestre delle abitazioni, altre volte si incontrano locali dedicati a esibizioni di professionisti, insomma non potete dire di essere stati a Lisbona senza una buona dose di Fado

Guida di Lisbona
Strutture decadenti affiancano palazzi moderni a Lisbona

Dove dormire a Lisbona?

Non ho trovato i prezzi degli hotel di Lisbona tra i peggiori d’Europa. Anzi, diciamo pure che c’è un’ampia scelta di soluzioni e, per chi vuole risparmiare, molte le soluzioni economiche, ma attenzione al livello della struttura: se non siete particolarmente accomodanti evitate strutture a prezzo troppo basso, il livello in questo caso decade di brutto.

Per chi vuole un soggiorno tranquillo ed economico, i quartieri in cui scegliere un hotel o un appartamento sono quelli del Rossio e di Baixa. La zona ha molti ristoranti e un buon collegamento di mezzi, ma per la sera è un pò carente di locali adatti alla vita notturna, dovrete quindi spostarvi.

Gli amanti della vita notturna possono scegliere il Bairro Alto: un quartiere stracolmo di locali e bar, insomma poco tranquillo e silenzioso, ma sicuramente adatto a gruppi di amici che puntano a fare tardi la sera.

Per chi cerca una zona tranquilla e non ha interesse ad avere locali notturni a portata di mano è consigliabile l’Avenida de Libertade, un vialone su cui si affacciano tutte le più grandi catene alberghiere.

Guida di Lisbona
Il centro di Lisbona… tutt’altro che pianeggiante

Dove mangiare a Lisbona?

Se cercate dove mangiare tipico spendendo poco, vi consiglio di passeggiare per i vicoli di Lisbona, specie quelli più appartati, ed esplorare i tanti ristorantini, spesso con pochissimi posti a sedere, ma con cibo fresco, specie pesce.

Solo un piccolo consiglio: non mangiate i piattini che vi verranno portati prima di ciò che avete ordinato e non vergognatevi a dire che non li volete. Si tratta di antipasti a pagamento che alzeranno notevolmente il conto, quindi se non vi interessano lasciateli lì dove sono.

Se desiderate provare un arroz de marisco Doc il consiglio è un ristorantino in zona Rossio: Uma. Pochi posti a sedere, conduzione familiare e pesce freschissimo e abbondante. Insomma con una somma sotto i 15€ si riesce a pranzare senza problemi.

Si trovano numerosi ristorantini di questo genere anche tra Rua Porta de Santo Antonio e Rua Jardim do Regedor. Diciamo che tutti si equivalgono come qualità (che definirei generalmente discreta). Si può mangiare anche qui spendendo circa 15€.

Per gli amanti della birra, carina la location della Cervejara Trindade. Si tratta di un antico convento trasformato in birreria. Il locale è ampio e il menu ha un’ampia scelta di cibi tipici e birre artigianali. Soprattutto nel weekend si può trovare un po’ di fila.

Guida di Lisbona
Statua di un cantore di Fado

Cosa fare gratis a Lisbona… o quasi

Trascinare a Lisbona altre tre persone in estate privandole del mare non è stato per me affatto facile, ma vi assicuro che questa città riesce tranquillamente a far ricredere tutti i più indecisi.

Lisbona è una città sospesa tra vecchio e nuovo, spaccata in due da un evento tragico come il grande terremoto che ha cancellato buona parte dei suoi vecchi edifici. Affascina, oppure lascia interdetti, ma di certo non si rimane indifferenti.

Di per se non è una città costosa e soprattutto ha molti passatempi gratis, o quasi, che permettono di mantenere una vacanza su livello low cost.

1- Tour con il tram 28 : ve ne ho parlato prima e in effetti è una delle attività più ambite e a buon mercato di Lisbona. Un paio d’euro e si fa un tour turistico fantastico. Accaparratevi una posizione fronte finestrino e vedrete sfrecciare il tram in vicoli strettissimi quasi a contatto con le finestre delle case.

2- Salire al Castello di Sao Jorge: personalmente sono entrata anche al castello, ma se preferite potete salire fino in cima alla collina, a piedi o con un elevador, e godervi il panorama della città, magari bevendo un pò di buon vino.

3- Una passeggiata alla Feira de Ladra: si tratta del mercato delle pulci di Lisbona. Il mercato, come tutti i mercati delle pulci, è divertentissimo. Le bancarelle offrono qualsiasi cosa, non si paga per guardare, ma se volete comprare si contratta e magari potrebbe venir fuori un bell’affare.

4- Ingurgitare un numero inaudito di Pastel de Nada

Guida di Lisbona
Uno dei famosi Pastel

I Pastel de Belem sono tra i dolci più famosi di Lisbona e, se siete in città, non potete dimenticarvi di passare per il quartiere di Belem per la storica Fabrica dos Pasteis de Belem. Ho un’amica che ancora se li sogna, ma soprattutto se fa caldo sdraiatevi nel parco di fronte alla pasticceria e godetevi il dolce sdraiati sull’erba!

5- Scegliere tra 365 ricette di Bacalau

Io non ne vado pazza, ma si dice che in Portogallo si cucina il baccalà in così tanti modi da coprire con ricette diverse tutti i giorni dell’anno. Insomma ne avete di scelta se volete provare!

6- Bevete la Ginginha

Bevanda tipica di Lisbona: si tratta di un liquore alle ciliege. Se volete inserire anche questo nella vostra To Do List, segnatevi anche di provare a berlo nel suo bar tipico: “A gingiha do Rossio” vicino Piazza do Rossio.

7- Fare una passeggiata al Parco delle Nazioni

Guida di Lisbona
Il modernissimo Parco delle Nazioni

Quest’area è decisamente diversa da quello che si vede nel cuore di Lisbona. L’architettura è ultra moderna e tutto lo spazio e gli edifici sono stati organizzati e costruiti per l’Expo del ’98.

8- Visitare l’Oceanografico

Si trova sempre al parco delle Nazioni e può essere un’idea interessante se siete con i bambini o la giornata è particolarmente calda.

9- Ammirare uno spettacolo di Fado

Il Fado è l’anima musicale di Lisbona, dovete quindi dargli un po’ d’attenzione per capire questa città fino in fondo. Per scegliere tra uno dei tanti spettacoli in programma è consigliabile il quartiere moresco.

10- Un salto alla Torre de Belem

Se volete respirare un pò di aria di mare e scattare qualche fotografia interessante,puntate il quartiere di Belem (raggiungibile in tram). La Torre di Belem è considerata una delle sette meraviglie del Portogallo.

11- Visitare il Monasterio do Jeronimos

Io ho trovato una gran fila e ho rinunciato, puntando la pasticceria di Pastel che si trova lì vicino, ma voi potreste essere più fortunati. L’edificio è spettacolare già dall’esterno comunque e per gli amanti delle fotografie non può mancare qualche scatto di questo monastero.

12- Una serata al Bairro Alto

Affollatissimo, la sera è una zona giovane adatta alla vita notturna. Faticherete a camminare, ma dovrete solo scegliere dove prendere da bere.

13- Godersi un pò di mare a Lisbona

Se avete un giorno in più o se la città vi ha stufato, Lisbona dà la possibilità di andare al mare a sola mezz’ora di distanza. Raggiungete Cascais dalla capitale e potrete gettarvi in spiaggia in pochissimo tempo.

14- Fuori Lisbona: la favola di Sintra

Guida di Lisbona
Fare una gita nel paese delle favole di Sintra

Io la consiglio sempre: Sintra merita un pò di tempo anche se ne ruba alla città. Purtroppo chi ha solo un weekend ha poco tempo per trascinarsi fuori Lisbona, ma Sintra è un luogo magico fatto di edifici decisamente fuori dal comune.