Lutto a Bibione, Marco muore di cancro due anni dopo la moglie: i loro figli restano orfani

Si tratta di una vera e propria tragedia quella accaduta a Bibione in provincia di Venezia. Marco Azzan, gestore di una Osteria a Marano Lagunare nella bassa friulana, è morto all’età di 46 anni dopo aver combattuto un cancro che purtroppo non gli ha lasciato scampo.


Solo due anni fa, la stessa sorte era toccata a sua moglie Doriana, ed adesso i loro tre figli di 20, 18 e 8 anni sono restati orfani dopo aver perso entrambi i genitori. La triste notizia è stata data dal parroco della cittadina friulana Don Andrea Vena, che ha suonato le campane: “È morto il bibionese Marco Azzan” ha poi scritto sui social ” Non ci sono parole, resta solo la preghiera”. Un dramma nel dramma, dunque, per i tre fratelli che nonostante la giovane età hanno dovuto affrontare due terribili lutti. Nel 2016 Doriana, originaria di Rieti, si era ammalata e poco dopo era morta per le complicazioni di quel brutto male, costringendola anche a lunghi periodi di ricovero in ospedale. Solo due anni dopo a Marco è stata diagnosticata la stessa identica patologia ai polmoni.

Il suo lungo calvario è iniziato nello scorso Ottobre, il 46enne l’ha affrontato con coraggio e determinazione, “da vero guerriero”, come hanno commenatto commossi i suoi compaesani.

Il 46enne è deceduto alle 3 della notte tra martedì 22 e mercoledì 23 maggio all’ospedale di Latisana.

Per adesso le due figlie grandi e il piccolo di 8 anni, sono stati affidati ad un cugino che abita a Lignano, città dove lavoravano le due ragazze.

Il più piccolo invece, frequenta ancora le scuole elementari.