Mamma milionaria picchia il figlio per farlo diventare il miglior pattinatore del mondo

Lo colpisce con una cintura e lo chiude in una credenza, povero piccolo!

C’è la mamma milionaria di un bambino, prodigio del pattinaggio russo, che ha rivelato al mondo intero le punizioni alle quali sottopone il suo piccolo quando non si allena a dovere. La 43enne Yana Rudkovkaya vuole far diventare il figlio di 5 anni, Alexander “Sasha” Plushenko, il miglior pattinatore del mondo. E per farlo lo picchia con una cintura…



COMPRA QUI PETFOUNTAIN!

E lo rinchiude anche in un armadio se non soddisfa le sue aspettative durante gli allenamenti. Il piccolo è una star sui social media, con più di 283mila follower su Instagram. Yana, fedele sostenitrice di Vladimir Putin, ha svelato che il piccolo ha debuttato sui pattini quando ancora aveva il pannolino.

Certo, come figura di riferimento ha il padre, Evgenij Plushenko, quattro volte medaglia olimpica che ha vinto i campionati europei in sette occasioni. La mamma non nega che stanno crescendo il figlio per farlo diventare un campione, facendolo allenare tre volte al giorno sul ghiaccio. Utilizzando se serve il pugno di ferro.

“Molte persone mi rimproverano per l’eccessiva crudeltà. Recentemente ho rilasciato un’intervista che ha portato centinaia di link su internet, sostenendo che Yana Rudkovskaya è crudele nel modo in cui fa crescere Gnom Gnomych (soprannome del piccolo ndr)”.

Il bambino che era con lei all’intervista, quando gli hanno chiesto di dare un nome alle punizioni, ha subito detto “La cintura”. La mamma ha ammesso che a volte accade che il marito 35enne lo punisca con una piccola cintura stretta. Oltre alle punizioni corporali il bambino ha raccontato di essere stato costretto a sedersi in una stanza buia. La madre ha confermato, spiegando che si trattava di una punizione data quando si comporta in modo sbagliato con la tata o altri bambini.

“Anche i miei genitori mi hanno messo in una stanza buia e usato la cintura e mi è stato vietato di uscire di casa… E non sono diventata un essere umano decente?”. Ovviamente i suoi commenti hanno causato una bufera in Russia, con molte persone che chiedono dove siano in questi casi i servizi sociali russi.

Nonostante le critiche, Yana, cantante russa Dima Bilan, è sempre convinta che sia il giusto approccio: “Non avere pietà di un bambino se vuoi che sia il migliore del mondo. Sasha è uno sportivo e ha tre sessioni di allenamento sul ghiaccio al giorno. Alle 9.15 è già lì a scaldarsi e alle 16 finisce. E’ pronto a reggere questa pressione”.

Anche il marito ha seguito un allenamento così duro quando era piccolo: la madre le ha raccontato come lo ha cresciuto. “Voglio che mio figlio cresca come un vero uomo, vogliamo che sia un uomo e un buon atleta. E quando dico un uomo intendo un essere umano onesto e ben educato”.

E poi ha aggiunto: “Dove i genitori sono troppo molli, i loro bambini si trasformano in” tossicodipendenti “.