Maturità 2016, 10 trucchi per copiare all’esame

Come sono cambiati negli anni gli "strumenti" per chi copia...

 

Lo sappiamo, non è politically correct, ma alzi la mano chi non ha copiato almeno una volta nella sua vita. Anche solo un piccolo aiutino, un bigliettino nascosto, un suggerimento da parte di compagni e a volte anche dai professori, se eravate nelle loro grazie… Suvvia, non fate gli ipocriti e ammettetelo: avete copiate anche voi. E quali sistemi avete usato, ad esempio, per la Maturità? Sappiate che oggi i metodi sono molto cambiati e in vista degli esami di Maturità 2016 ecco che ci vengono dati ottimi suggerimenti, praticamente infallibili, per copiare. Magari averli avuti ai nostri tempi!

Bignami1
Il mitico Bignami!

1. Il Bignami

Chi non ha avuto un Bignami nascosto in tasca almeno durante un esame. E’ un metodo classico e si rischia molto di essere pizzicati, ma funziona sempre.

2. Il bagno

Chi non ha mai nascosto appunti, libri e quaderni in bagno? Non vi negheranno mai almeno una capatina alla toilette… Ma non ne approfittate!

3. Il vocabolario

Soprattutto quello di latino, massiccio com’è, è perfetto per scrivere tra le righe tutto quello di cui abbiamo bisogno.

4. La cartucciera

maturita-2016-copiare-cartucciera
Bigliettini per cartucciera

La cintura dei pantaloni si trasforma nel nascondiglio perfetto per bigliettini scritti a mano o, meglio ancora, per fotocopie rimpicciolite del libro di testo.

5. Il vostro corpo

E chi non si è mai tatuato, con penne e pennarelli, ovviamente, le nozioni che proprio non entrano in testa? Le gambe sono più sicure di braccia e mani!

6. File condivisi

La tecnologia può aiutarci: complici i compagni più preparati, create dei file condivisi da consultare il giorno dell’esame…

maturita-2016-copiare-tecnologia
La tecnologia ci dà una mano

7. Il telefonino

Lasciate il vostro telefonino in bagno per ogni evenienza… Sperando di ritrovarlo a fine giornata!

8. La chiamata a casa

Lasciate a casa qualcuno che possa aiutarvi in caso di bisogno. Meglio usare sms e Whatsapp.

9. Chat di Whatsapp di classe

Da usare in caso di emergenza per chiedere aiuto ai vostri compagni che sono lì a soffrire insieme a voi…

10. I social e internet

Ebbene sì, a pochi minuti dall’uscita delle tracce, sul web compaiono traduzioni di versioni, soluzioni dei quesiti di matematica e anche temi svolti. Basta solo riuscire a consultare il web senza essere pizzicati!

Fonte: Skuola.net