Maturità 2018: quali saranno le tracce del tema?

Skuola.net comincia a indagare un po'...

Ci siamo, è giunto di nuovo il momento di parlare di Maturità. Tra un mesetto, infatti, gli studenti dell’ultimo anno delle scuole superiori ammessi all’Esame di Stato dovranno affrontare le tre prove scritte e il colloquio orale. Come ogni anno, anche per la Maturità 2018 grande è l’attesa, in particolare per le tracce che i maturandi dovranno seguire per la prima prova, quella di italiano. Quali potrebbero essere quest’anno gli argomenti scelti dal Miur per l’esame di fine anno?


Skuola.net fa il punto della situazione, per capire quali potrebbero essere gli argomenti più papabili in vista del 20 giugno. 3500 maturandi hanno partecipato al consueto Totoesame del sito internet, stabilendo che i temi più caldi potrebbero essere Luigi Pirandello, il Caso Moro e la Costituzione Italiana.

Le quotazioni dello scrittore siciliano crescono: un mese fa il 15% lo dava come favorito, mentre ora la percentuale sale al 18%. Il drammaturgo non si vede dal 2003 all’esame di Maturità, potrebbe essere l’anno del ritorno? Secondo gradino del podio per Italo Svevo con l’11% dei voti, mentre in terza posizione Dante Alighieri. Anche Ungaretti potrebbe essere papabile. Alda Merini, Elsa Morante, Grazia Deledda e Oriana Fallaci non raggiungono nemmeno il 4%.

I 40 anni dal Caso Moro potrebbero essere una traccia interessante, dal momento che se n’è parlato molto. Sul podio ci sono anche i 200 anni dall’Infinito di Giacomo Leopardi e i 200 anni dalla nascita di Karl Marx. In realtà ci sarebbe anche il 50esimo anniversario della morte di Martin Luther King e il 100esimo anniversario dalla nascita di Mandela.

I 70 anni della Costituzione italiana sono molto gettonati tra i ragazzi, che si stanno preparando bene su un argomento che sembra ormai essere certo. Ci sarebbero anche il 100esimo anniversario della battaglia di Caporetto e i 20 anni dal lancio di Google.

Per l’attualità si parla della morte di Stephen Hawking, di bullismo e cyber bluiismo, di violenza sulle donne, immigrazione… Mentre secondo gli studenti il dibattito politico attuale sarebbe fuori dai giochi!