Maturità 2019: come affrontarla secondo la scienza

Riuscire a rilassarsi e a stare sereni è l'arma vincente per superare al meglio l'Esame di Stato.

Home > Lifestyle > Maturità 2019: come affrontarla secondo la scienza

L’esame di maturità 2019 è cominciato  e per superare questi giorni di stress – specialmente per affrontare al meglio le prove più temute, come l’orale –  potete prendere alcuni buone abitudini – suggerite dalla scienza – che vi aiuteranno certamente a essere meno tese, più serene e sicure di voi stesse. Ecco come affrontare la maturità 2019.

Vai subito a letto

Il sonno (almeno 7 – 8 ore)  favorisce la memorizzazione delle informazioni, l’attenzione e la capacità di ragionare. Per questo motivo, per affrontare al meglio le prove d’esame, la cosa migliore da fare è studiare e ripassare il pomeriggio e poi andare a letto presto.

Per riposare ancora meglio, bevete tisane alla melissa o la camomilla, utile a rilassare i muscoli dello stomaco che saranno contratti dall’ansia per la Maturità.

Ripassa con qualche ora di anticipo

Se volete svegliarvi all’alba per dare gli ultimi sguardi ai libri, non fatelo.  Studiare fino all’ultimo momento non fa altro che aumentare lo stress.  Secondo la scienza, il cervello ci mette due giorni per rielaborare le informazioni e per immagazinarle nella memoria a lungo temine. Per questo motivo, tutto ciò che avete studiato finora è ciò che sapete e dunque non serve aggiungere le altre  informazioni dell’ultimo minuto, perché tanto non le ricorderete.

Fate sport

Come vestirsi per l'esame di Maturità

Nei giorni dell’esame di maturità è consigliato anche fare sport perché il cervello funziona meglio quando anche il nostro corpo è in attività. Inoltre, fare una corsa oppure palestra può metterci di buonumore e questo è fondamentale per migliorare le prestazioni della mente.

Mangia bene

Anche l’alimentazione incide sul buon funzionamento del cervello. Mangiare pesce grasso ricco di omega-3 e alimenti che contengono la vitamina E, presente ad esempio nel pane integrale. Ottimizzare anche l’uso di glucosio può essere di grande aiuto, per cui non eccedere, ma neanche eliminarli – preferire un piatto di pasta a una fetta di torta.

Inoltre è consigliato anche bere molta acqua durante il giorno. Infatti anche il cervello necessita di idratazione per funzionare al meglio.