Minorca : 10 cose da non perdere

 

Molti la considerano la cugina tranquilla di Maiorca ed Ibiza, non Vip come Fuerteventura, ma con un bel mare. Insomma Minorca sembra vivere un pò all’ombra delle parenti spagnole che arpionano la maggior parte del turismo verso questo lato del Mediterraneo.
Eppure anche Minorca ha bellezze da regalare, mare stupendo, offerte da sfruttare, infrastrutture che permettono vacanze di lusso oppure soggiorni più spartani. Se dovessi consigliare a qualcuno quest’isola la consiglierei sicuramente alle coppie, ai giovani alla ricerca di tranquillità di contatto con la natura, ma non di certo a chi cerca  discoteca e vita notturna.
Per chi vuole risparmiare, poi, in estate sono frequenti i collegamenti dall’Italia con voli low cost, in genere con scalo a Barcellona o Madrid, mentre sul posto si può optare per un appartamento in offerta con Airbnb.

Arrivati sull’isola poi troverete un luogo ricco di paesaggi, paesini, spiagge incantate… e anche buon cibo.

Se volete un consiglio su cosa vedere vi posso elencare le 10 cose da non perdere a Minorca che vi aiuteranno ad organizzare la vostra vacanza e massimizzare i vostri tempi.

Cosa vedere a Minorca

1- Mahon

10 cose da vedere a Minorca
La capitale di Minorca: Mahon

Mahon è la capitale dell’isola e ha come sua particolarità un porto da Guinness dei primati. Il porto di Mahon infatti, per estensione, è secondo (come porto naturale) solo al porto di Pearl Harbour. E’ lungo infatti 6 km e al suo interno ospita anche diversi isolotti: Isla del Rey, Isla del Lazareto, Isla Pinto, Isla de la Quarentena.

2- Ciutadella

10 cose da vedere a Minorca
Il cuore di Ciutadella: la cattedrale di Santa Maria

Si tratta dell’antica capitale di Minorca. Il suo aspetto affascinante è dato da un mix di architettura araba e medievale che mette insieme palazzi sfarzosi, monasteri, piccole piazze appartate, chiese, ristorantini. Sotto le mura della città vecchia si trova anche un altro punto imperdibile di Ciutadella: il porto vecchio.

3- Il parco naturale di Es Grau

10 cose da vedere a Minorca
Il parco naturale di Es Grau

Questo parco si trova a circa 2 km da Mahon nella parte settentrionale dell’isola di Minorca ed è il cuore della Riserva naturale di Minorca.

In genere il parco viene diviso in tre aree distinte da visitare: da una parte si trova l’Isla de Colom, dall’altra il Faro di Favarits e la terza area è quella della laguna di s’Albufera.

4- Cala Macarella

Una piccola caletta a 14 km da Ciutadella. L’insenatura è lunga 140 metri e alle spalle è circondata da una fitta vegetazione di pini.

5- Cala Turquella

Già il nome richiama il colore delle acque di questa cala nel lato sud occidentale di Minorca. La spiaggia è coperta di sabbia bianca e circondata da una ricca vegetazione che quasi la nasconde.

In automobile è raggiungibile in 10 minuti da Ciutadella e una decina di minuti di camminata… una piccola fatica giustificabile data la bellezza del luogo.

Unico problema è il fatto di essere una delle spiagge più apprezzate dell’isola e, per questo, piuttosto affollata in alta stagione. Unico modo per trovare posto spesso è arrivare presto la mattina.

6- Una visita ai Talaiots

10 cose da vedere a Minorca
Pezzi di storia a Minorca

Non si tratta di Stonehenge, perché siamo sull’isola di Minorca che, anche se ha un lato poco sponsorizzato, vanta numerosi siti archeologici considerati importantissimi.

Sull’isola si trova anche un grande insediamento risalente almeno al II millennio a.c. Torre d’En Galmes, naturalmente visitabile come anche tutti gli altri presenti a Minorca.

7- Camminare per il “Cami des Cavalls”.

10 cose da vedere a Minorca
Segnalazioni lungo il cammino

Un tempo il Camì des Cavalls era un “sentiero vedetta” per avvistare i nemici in arrivo. Oggi è utilizzato come sentiero per andare a cavallo o in bici per l’isola.

8- Il labirinto di Lithica

Dimensioni imponenti e recente ristrutturazione dopo anni di abbandono rendono queste cave un paesaggio decisamente fuori dal comune. Qui si estraeva il marès: il tufo tipico di Minorca.

9- Salire sul monte Toro

Il monte Toro è il monte più alto dell’isola. Se avrete modo e voglia di allontanarvi un po’ dal mare potrete regalarvi una giornata all’insegna del trekking e della natura. Raggiungendo la vetta il regalo del monte sarà una vista stupenda su tutta l’isola e sul mare che la circonda.

10- Binibeca Vell

Binibeca Vell è un piccolo villaggio di pescatori che si affaccia sul mare con le sue belle case bianche. L’ambiente è tranquillo e quasi fuori dal mondo. Totalmente pedonale non sentirete volare una mosca se non le chiacchiere dei passanti e l’aria fresca del mare che spira tra i vicoli.

Molto pittoresco è in realtà totalmente vuoto d’inverno essendo totalmente destinato al turismo.

di Agnese.C