Napoli: tenta di rapinare una ragazzina, ma lei lo blocca e lo fa arrestare

Davvero coraggiosa!

Un rapinatore credeva di “vincere facile” con una ragazzina che stava tranquillamente passeggiando in Corso Umberto I a Napoli. Si è avvicinata a lei silenziosamente, da dietro, nel pieno centro storico della città partenopea. Poi l’uomo, un cittadino straniero, ha tentato di togliergli dalle mani il suo iPhone. Ma la 16enne non è stata a guardare.


La ragazzina di 16 anni, infatti, ha reagito non appena si è accorta del tentativo del malvivente di portarle via il telefonino. La giovane napoletana non solo ha impedito la rapina, ma ha anche iniziato a picchiare l’uomo, impedendogli così di scappare. Ha cominciato poi a urlare, attirando così l’attenzione di due poliziotti che si trovavano nella strada che da piazza Garibaldi collega a piazza Borsa. Così gli agenti sono subito intervenuti per aiutare la giovane coraggiosa. Nonostante il tentativo dell’uomo di scappare dalla morta degli agenti, l’uomo è stato arrestato. Prima di finire in manette, però, c’è stata una piccola colluttazione con il rapinatore. Sia per la ragazza sia per gli agenti si sono aperte le strade dell’ospedale Loreto Mare: qui sono stati medicati per le contusioni riportate.

I poliziotti, di 38 e 43 anni, sono stati dimessi con prognosi di sette giorni per traumi alle spalle e alle braccia, mentre la ragazzina è stata dimessa con una prognosi di tre giorni a causa di alcune contusioni al torace.

Ovviamente rimarrà il trauma per l’aggressione subita.

Ma volete mettere la soddisfazione non solo di aver reagito a un tentativo di scippo, finendo per vincere, ma anche di aver fatto arrestare il malvivente che voleva portarle via dalle mani, in pieno centro città, il suo telefonino?

Per fortuna tutto è finito bene e gli interessati se la caveranno con pochissimi giorni di prognosi.

E per fortuna il malvivente è stato arrestato, sperando che la giustizia faccia il suo corso!