Neonato di 4 mesi perde la vita dopo che i genitori lo hanno messo in “castigo”

Ecco cosa è successo.

Il 14 febbraio scorso una coppia del New Jersey ha lasciato il figlio di 4 mesi coperto da una trapunta come punizione, perché aveva pianto troppo. Quando i due tornarono al motel, il piccolo non rispose. Il mese seguente, purtroppo, il piccolo è morto dopo che i medici gli hanno rimosso il supporto vitale, come scritto in un post su Facebook dall’Ufficio del Procuratore della contea di Burlington. Ora i genitori sono accusati per la sua morte…



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

William Herring di 42 anni e Brianna Brochhausen di 22 anni vivevano presso l’Hilltop Motel nel blocco 100 di Route 68 a Springfield Township con Hunter, il loro bambino di appena 4 mesi. I genitori erano frustrati perché il figlio non smetteva di piangere quella notte. Così hanno deciso di metterlo a faccia in giù nel letto sotto una coperta, come punizione. I genitori poi sono usciti a fumare, ritornando nella loro stanza 10 minuti dopo. Il bambino non rispondeva più, però. I poliziotti di Springfield Township e i paramedici sono stati immediatamente al motel e il piccolo è stato portato all’Ospedale Virtua di Mount Holly. Il neonato è stato immediatamente trasferito all’unità di terapia intensiva pediatrica dell’ospedale pediatrico di Philadelphia. Il sovrintendente della polizia di New Jersey su Facebook ha scritto: “L’azione sconsiderata di questi individui ha portato alla morte del piccolo di 4 mesi. Mi congratulo con i detective della nostra Homicide South Unit e l’Ufficio di polizia giudiziaria per il loro impegno e la dedizione alla ricerca di giustizia per il piccolo Hunter”.

Hunter aveva una minima attività cerebrale e respirava con l’aiuto di attrezzature artificiali.

E’ morto il 3 marzo quando gli è stato tolto il supporto vitale. I genitori sono stati accusati di omicidio per la morte del loro bambino.

I due sono finiti in manette e la foto segnaletica del padre lo mostra con il sorriso, come se non avesse alcun rimorso per quello che avevano fatto.