Niente ferisce e ammala quanto la delusione

"Niente ferisce, avvelena, ammala, quanto la delusione. È un dolore che deriva sempre da una speranza svanita".

“Niente ferisce, avvelena, ammala, quanto la delusione. La delusione è un dolore che deriva sempre da una speranza svanita”.

 

 

“Niente ferisce, avvelena, ammala, quanto la delusione.
Perché la delusione è un dolore che deriva sempre da una speranza svanita, una sconfitta che nasce sempre da una fiducia tradita cioè dal voltafaccia di qualcuno o qualcosa in cui credevamo. E a subirla ti senti ingannato, beffato, umiliato. La vittima d’una ingiustizia che non t’aspettavi, d’un fallimento che non meritavi. Ti senti anche offeso, ridicolo, sicché a volte cerchi la vendetta. Scelta che può dare un po’ di sollievo, ammettiamolo, ma che di rado s’accompagna alla gioia e che spesso costa più del perdono”.

Oriana Fallaci
dal libro “Un cappello pieno di ciliege”.

Quanto fanno male le delusioni?

Molte volte non dipende tanto da quanto, ma da chi. Probabilmente le delusioni d’amore sono le più dolorose perché la loro caratteristica principale è che sono incontrollabili.

In generale, il sentimento di frustrazione che si ottiene quando non otteniamo qualcosa che ci aspettavamo con grande entusiasmo e speranza (per esempio, vincere una partita, trovare un lavoro, partecipare ad un evento importante, ecc), porta una delusione causata dalla delusione di non ottenere quello che avevamo sperato rischiando tutto, tanto da scommettere un “tutto o niente”.

In aggiunta, questo sentimento di frustrazione è molto maggiore quando eravamo sicuri di stare per ottenere ciò che volevamo, come se fosse già “nostro”.

 

Tuttavia, questo tipo di delusione può essere semplicemente accettata, non sempre c’è qualcosa che si possa fare per ottenerla. Ma quando a provocare questa delusione è la persona con cui hai condiviso parte della tua vita o quella persona che fino a poco tempo fa era la più importante della tua vita, e avevi un affetto e un riconoscimento speciali, allora è difficile superarla. Soprattutto perché fino a poco tempo prima avevi condiviso i tuoi sogni con lei e, quando ti sembrava di aver realizzato un sogno, tutto è svenuto. Improvvisamente, tutto ciò che avevi raggiunto non c’è più.

 

Di solito c’è bisogno di abbastanza tempo per superare questo tipo di delusione ed è molto dolorosa. Allo stesso tempo, queste delusioni provocano un sentimento di generalizzazione che rende molto difficile ricominciare. Quindi la sensazione di disperazione è molto grande e l’impotenza è molto dolorosa.

Superare una delusione richiede molto tempo perché non dipende da noi, non è come optare per un lavoro anziché un altro. È dolorosa ma quando ciò che vogliamo ottenere non dipende solo da noi stessi ma dipende anche dagli altri, in generale non c’è nulla che possiamo fare. O meglio, forse c’è qualcosa che possiamo fare ma è così difficile che costa molto: avere pazienza , molta pazienza, e capire che col tempo qualcosa di più bello arriverà a noi.

Illusione ottica: chi riesce a vedere la donna in questa foto ha un QI alto

Illusione ottica: chi riesce a vedere la donna in questa foto ha un QI alto

Percorre trentadue Km a piedi per il lavoro. Il capo gli regala una macchina

Percorre trentadue Km a piedi per il lavoro. Il capo gli regala una macchina

Pastore dona il rene a un conoscente: durante il trapianto ecco cosa scoprono i medici

Pastore dona il rene a un conoscente: durante il trapianto ecco cosa scoprono i medici

Ritrova sua figlia, che credeva morta, dopo anni di tristezza. La storia di Genevieve...

Ritrova sua figlia, che credeva morta, dopo anni di tristezza. La storia di Genevieve...

La forma delle tue unghie dice molto di te

La forma delle tue unghie dice molto di te

Oroscopo del giorno, 28 Novembre: cosa dicono i segni zodiacali

Oroscopo del giorno, 28 Novembre: cosa dicono i segni zodiacali

Oroscopo del giorno, 29 Novembre: cosa dicono i segni zodiacali

Oroscopo del giorno, 29 Novembre: cosa dicono i segni zodiacali