Non può parlare ne camminare, ma salva la vita di suo fratello

Che storia incredibile!

Le sorelle maggiori hanno molto responsabilità nei confronti dei loro fratelli minori. Sono i custodi dei loro fratellini e delle loro sorelline. Lexie Jackson è una bambina di 9 anni che sa bene quanto sia una sua responsabilità prendersi cura della sua famiglia. E lo ha fatto nonostante la piccola della Nova Scotia soffra di una malattia che le impedisce di camminare o parlare.



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

Un giorno Lexie ha dimostrato quando sia una sorella maggiore responsabile. La piccola usa una sedia a rotelle per muoversi, ma non ha esitato a fare tutto quello che era in suo potere poter salvare il fratellino più piccolo che era uscito di nascosto per andare verso la piscina.

Nonostante la sua disabilità, sapeva che lei era l’unica che poteva salvare il suo piccolo fratellino.

Ma come ha fatto visto che la malattia le impedisce di parlare e di muoversi? Lei ha fatto un miracolo pur di salvare il fratellino che era uscito dalla porta sul retro, senza farsi vedere dalla mamma e la nonna che erano intente a preparare il suo nono compleanno, per andare dritto in piscina.

Leeland, il fratello di 18 mesi, si era svegliato dal pisolino e dal piano di sopra era andato al piano di sotto. Un attimo di disattenzione da parte della nonna poteva risultarle fatale.

Lexie ha cominciato a urlare e a indicare la porta che si era chiusa dietro il fratellino, rendendo impossibile anche solo immaginare che fosse uscito. La nonna ricorda di come la nipote abbia fatto tutto quello che era in suo potere per avvisarle. La mamma ha sentito le sue urla strazianti dal piano di sotto.

La nonna ha subito capito che c’era qualcosa che non andava, è corsa fuori e ha afferrato Leeland prima che potesse succedere il peggio: aveva già bevuto un po’ di acqua dalla piscina, ma stava bene.

Lexie per il suo gesto ha ricevuto tanti premi!