Non servite mai champagne e prosecco nei bicchieri di plastica

Ecco perché non dovreste nemmeno pensarlo!

Home > Lifestyle > Non servite mai champagne e prosecco nei bicchieri di plastica

Le feste di fine anno si avvicinano e con loro anche le possibilità di fare dei brindisi con amici, parenti, colleghi. Attenzione però a come servite champagne e prosecco, le bevande alcoliche che solitamente utilizziamo per i nostri brindisi di Natale e di Capodanno. Se avete in mente di organizzare un aperitivo informale e pensate di servire da bere in bicchieri di plastica, fermatevi subito: se usate i bicchierini usa e getta modificherete, in negativo, il sapore prelibato di prosecco e champagne. Non lo fate mai, per carità!

Uno studio condotto dai ricercatori dell’Università del Texas ad Austin, incentrato su un progetto ideato per analizzare l’impronta acustica dello champagne e capirne la qualità, infatti, ha scoperto che servire prosecco e champagne nei bicchieri di plastica non va bene, perché alteriamo il suo sapore, alterando al tempo stesso la formazione delle bollicine, che ne cambiano il gusto.

L’obiettivo è studiare il suono emesso dalle bollicine per scoprire cosa può rivelare riguardo alle loro caratteristiche. Le bolle sono molto risonanti: emettono suoni come le campane e la frequenza che generano dipende in parte dalle loro dimensioni. E’ risaputo che la qualità di un vino frizzante è correlato alla grandezza delle sue bollicine, e noi stiamo proprio studiando se sia possibile ricavare questa informazione da semplici misurazioni acustiche“.

Immergendo un microfono apposito per rilevare suoni dei liquidi, i ricercatori hanno analizzato la voce dello champagne: “Fare le misurazioni è stato più complicato del previsto perché le bollicine tendono a formarsi sull’idrofono stesso, alterando i dati raccolti“, ma con un microfono piccolo è stato risolto il problema. Però poi se n’è presentato un altro: quale bicchiere?

Il vetro è un oggetto risonante, quindi bisognava fare attenzione perché il bicchiere non alterasse le misurazioni. Peggio è andata con i bicchieri di altri materiali, come il polistirolo: “il processo di formazione delle bollicine risulta essere completamente diverso che sul vetro. Quindi se mai vi troverete a bere champagne da un bicchiere del genere, le bollicine saranno decisamente diverse“.

Quindi assolutamente no ai bicchieri usa e getta: per una volta perdete un po’ di tempo a lavare i calici di vetro!