Notte di San Lorenzo 2016: consigli per vedere meglio le stelle cadenti

 

E’ finalmente arrivata la notte delle stelle cadenti, la Notte di San Lorenzo, uno dei momenti delle vacanze estive tanto atteso. Un bel falò in spiaggia con tutta la comitiva e via con il  naso all’insù per ammirare il cielo.

Lo sciame delle Perseidi è osservabile in realtà già a cominciare dalla metà di luglio fino alla fine di agosto, e in particolare quest’anno le stelle cadenti saranno visibili tra il 12 e il 13 agosto. Per poter esprimere più desideri possibili, ecco alcuni consigli per riuscire a vedere bene – e molte –  stelle cadenti.

State lontane dai luoghi illuminati e preferite un punto dove non sono presenti fonti di luce artificiale. Queste ultime potrebbero offuscare la visuale ed impedire una visione chiara del fenomeno.

Amici in spiaggia
Aspettando la Notte di San Lorenzo

Per poter godere al meglio le stelle cadenti, meglio stare sdraiati,  in spiaggia o su un prato. In questo modo riuscirete ad avere  una visione più completa e ampia del cielo notturno.

Abbiate poi tanta pazienza. Anche se si stima che ad occhio nudo è possibile vedere fino a 100 stelle in un’ora, spesso occorre attendere un po’ prima di avvistarne anche solo una. Questo perchè i  nostri occhi devono prima di tutto abituarsi al buio.

Mentre state ammirando il cielo, evitate di guardare smartphone e tablet, che con la loro luce potrebbero offuscare un po’ la vista.

Per vedere bene le Perseidi, dovrete “appostarvi” da  dopo la mezzanotte, ma il picco delle stelle cadenti è previsto per le prime ore del mattino.

di Marianna Feo