Nove tecniche per calmare i peggiori capricci del secolo

Dobbiamo provarle... tutte!

Home > Lifestyle > Nove tecniche per calmare i peggiori capricci del secolo

Cosa fare quando nostro figlio fa i capricci? I bambini sono il dono più prezioso della nostra vita, l’amore che proviamo per loro non è paragonabile a nessun altro sentimento su questa terra. Ma la maternità, proprio come la paternità, ha anche i suoi momenti difficili. E questi possono essere i capricci, quelle reazioni sproporzionate che di solito si manifestano tra i 2 e i 3 anni.

Quando i nostri bambini fanno i capricci, dobbiamo mantenere la calma. Lo sappiamo che è difficile, perché ci sentiamo a disagio, soprattutto se siamo in mezzo alla gente, e spesso prevale il nervosismo e la tensione. Ci sono delle tecniche che possiamo mettere in pratica ogni volta che i nostri bambini fanno i capricci per cercare di calmarli. Vogliamo provarle?

1.Provate a scherzare: cercate di fare una battuta o dirgli qualcosa che lo farà sicuramente ridere. Così ritroverà il sorriso.

2.Cantate una canzone: la musica calma e rilassante può far ritornare tutto alla normalità. Magari cantate la canzone preferita dal bambino.

3.Rimanete fermi, ma non arrabbiatevi e non impazzite: urlare non fa altro che peggiorare le cose. Dobbiamo porre dei limiti con fermezza e in sicurezza. I bambini devono sapere di avere di fronte qualcuno su cui fare sempre affidamento.

4.Abbracciatelo. Può essere un’arma a doppio taglio, ma a volte funziona. Dipende se in quei momenti il bambino accetta o meno una coccola.

5.Parlategli. Cercate di capire le ragioni della rabbia dei bambini, capire perché si sta comportando così. Valutate le sue emozioni.

6.Guardatelo con amore, ma siate fermi. L’amore non vuol dire troppo permissivo, dobbiamo essere in grado di mostrare quello che proviamo per lui. Dobbiamo dargli dei limiti, perché lo aiuteranno a crescere.

7.Insegnategli a fare un respiro profondo e a contare fino a 10. Una tecnica da insegnare nei momenti di calma, ma da usare quando fa i capricci.

8.Portateli fuori a fare una passeggiata. Cambiare posto farà bene.

9.Cercate di prevenire i capricci. Prevenire è sempre meglio che curare. Nessuno conosce meglio i bambini più di mamma e papà, quindi cercate di giocare d’anticipo.