Oggi è la Giornata Mondiale dell’Orgasmo

Chi l'ha inventata?

Lo sapevate che ogni anno il 31 luglio si celebra la Giornata Mondiale dell’Orgasmo? In realtà non è da tanto tempo che è stata istituita questa celebrazione, dal momento che siamo arrivati alla sua quarta edizione consecutiva. Non è una novità, dal momento che in alcuni paesi del mondo veniva già celebrata la Giornata Nazionale dell’Orgasmo: Australia, Stati Uniti e Regno Unito hanno ben presto diffuso questa usanza anche nel resto del mondo. E anche in Italia è arrivato il Global Orgasm Day. Ma perché si festeggia?



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

Sappiate che la Giornata Mondiale dell’Orgasmo non si celebra solo il 31 luglio, ma anche il 21 dicembre. Quindi non vi preoccupate, ci sarà un’altra occasione per poter celebrare il piacere, anche se oggi non potrete festeggiare. Avrete comunque modo di rifarvi!

La Giornata Mondiale dell’Orgasmo è stata voluta per sdoganare finalmente tutti i tabù legati al sesso e all’orgasmo. Anche se siamo nel 2018, purtroppo questa sfera è ancora coperta da un alone di pudore. Eppure su internet cerchiamo tutto quello che c’è da sapere, cresce il mercato dei sex toys, anche di coppia, e allora perché non si parla del piacere come si dovrebbe, in tutta libertà?

L’orgasmo del resto è una reazione assolutamente naturale del nostro organismo. Anche se molte donne ammettono di non raggiungere nei rapporti l’apice del piacere. Sappiate, poi, che con l’età questo momento migliora, con un picco intorno ai 35 anni.

Anche i luoghi comuni legati all’orgasmo e al sesso sono duri a morire, partendo dal punto G delle donne, ad esempio. Anche il fatto che ci si rivolge sempre più a internet e non a esperti per conoscere tutto quello che c’è da sapere su sesso e orgasmi la dice lunga su quanto il tema sia ancora tabù!

Infine, non dimentichiamo che l’orgasmo fa bene alla salute: ci permette di conoscerci meglio mentalmente e fisicamente, allontana o stress, ci permette di migliorare il sistema nervoso, ci aiuta ad allontanare i disturbi del sonno. Avete bisogno di altri motivi per celebrare questa giornata?