Paese del mondo che vai, malattia che potresti trovare

Conoscerle ci aiuta a prevenirle e a non rovinarci le vacanze.

Avete prenotato le vacanze estive? Siete pronti a partire? Vi siete informati su tutto per non arrivare impreparati? Bravi, avete fatto bene. Ma vi siete anche informati sulle malattie e sui rischi sanitari che potreste incontrare nel paese che vi ospiterà? Prevenire è sempre meglio che curare, quindi se si va in zone remote nel mondo forse è meglio essere un po’ preparati. Sia per una questione di prevenzione sia per riuscire a capire cosa fare se ci si imbatte in queste malattie. Top Doctors, piattaforma online che seleziona e mette a disposizione degli utenti un panel formato dai migliori medici specialisti di tutto il mondo, ci svela quali sono le malattie e i disturbi che nel mondo possono colpire i viaggiatori.



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

Dove andranno gli italiani in vacanza? Crescono le prenotazioni per le località balneari nel NordAfrica. Se andate in Egitto chiedete al medico se non sia il caso di vaccinarsi contro epatite A e B, tetano e febbre tifoide. Nel paese è anche alto il rischio di infezioni intestinali: lavate bene gli alimenti, occhio alle condizioni igieniche, bevete acqua e bibite in bottiglia, no al ghiaccio. Qui è terrificante l’Amebiasi che può provocare forte dissenteria. Mentre in Tunisia occhio alle infezioni da Coronavirus.

In crescita anche la Grecia, che nei giorni scorsi è stata interessata da casi di virus del Nilo Occidentale, casi di malaria autoctona e poi sono tante le malattie trasmesse da zanzare, quindi è meglio coprirsi, dormire in stanze con zanzariere o aria condizionata, usare tutti i repellenti (la Grecia è anche interessata da roghi impressionanti negli ultimi giorni e, purtroppo, le vittime sono più di 70).

E in Oriente?Se andate in Giappone occhio alle intossicazioni alimentari, come quella da Fugu, piatto a base di pesce palla che può essere davvero pericoloso. Il veleno è mortale e se non viene preparato a dovere rischiamo la vita. In Indonesia e Thailandia occhio alla dengue e a malattie tropicali come malaria, encefalite giapponese, febbre chikungunya e virus Zika.

E negli Stati Uniti? Occhio al sud, perché ci sono malattie come la Febbre da West Nile virus o da Chikungunya virus trasmesse dalle zanzare. Nelle regioni nord orientali ci sono le zecche portatrici della borreliosi di Lyme.

Infine Sud Africa: attenzione a malaria, epatite A e B, tubercolosi, tetano, febbre tifoide, meningite, morbillo, varicella, pertosse, rickettosi e bilharziosi. Senza dimenticare i casi del recente passato di colera e influenza H1N1.