Parcheggio gratis se il parchimetro non ha il bancomat

 

I parcheggi a pagamento si stanno diffondendo ovunque a macchia d’olio: in città, nel centro, al mare, lungo la spiaggia, ma anche negli ospedali e in altre zone molto frequentate. Solitamente i parcheggi a pagamento sono dotati di un parchimetro, dove inserire il denaro per avere in cambio un bigliettino da esporre in auto per dimostrare l’avvenuto pagamento, per un tot di ore. Lo sapevate, però, che dal primo luglio tutti i parchimetri devono essere dotati di Pos per il pagamento con bancomat e carta di credito? Se non c’è, potete parcheggiare gratis.

parcheggio1
Parcheggio gratis se non c’è il Pos

Uno studio legale, infatti, informa che dal primo luglio è obbligatorio dotare i parchimetri di Pos. Ecco cosa dice lo Studio Cataldi:

Dal 1° luglio è scattato l’obbligo imposto dalla legge di Stabilità 2016 per i Comuni di adeguare i dispositivi di controllo della durata della sosta a pagamento per consentire l’uso di bancomat o carte di credito“.

E se non c’è?

Gli automobilisti in mancanza dei dispositivi attrezzati col bancomat potranno ritenersi autorizzati a parcheggiare gratis senza il rischio di essere multati, salvo che le Amministrazioni dimostrino di non aver potuto ottemperare all’obbligo per oggettiva impossibilità tecnica“.

Informatevi, dunque! Ed ecco altre cose interessanti da conoscere:

di Redazione